Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
lunedì 08 maggio 2017

Come fare dei massaggi un business redditizio 

Aprire Un Centro Massaggi: costi, licenze e requisiti

Leggi anche la guida completa: Come aprire un centro massaggi

Visita la sezione franchising Estetica e Benessere

Aprire un centro massaggi è un’idea imprenditoriale che può ancora rivelarsi molto remunerativa. I trattamenti benessere, compresi i massaggi, sono sempre più richiesti da uomini e donne in cerca di un po’ di relax e di riposo dallo stress e dalla frenesia dei ritmi quotidiani. Un massaggio è diventato non solo uno sfizio da togliersi ma un vero e proprio toccasana necessario di tanto in tanto per molte persone, diventando negli anni anche un’idea regalo molto in voga. A confermare il trend positivo sono anche i dati del settore benessere, che presentano un andamento sempre in crescita.

centro massaggi iter costi licenze

Se desiderate aprire un centro massaggi allora vi starete sicuramente chiedendo cosa vi serve, i requisiti richiesti dalla legge, i costi e l’iter burocratico che dovrete seguire.

 

I requisiti e le licenze

Partiamo con i requisiti. Per aprire un centro massaggi ne vengono richiesti diversi a seconda della Regione di competenza, motivo per cui è sempre bene informarsi presso lo sportello addetto. In linea di massima ci sono due situazioni possibili:

  • In alcune regioni non vi è l’obbligo di possedere qualifiche professionali o di aver effettuato un percorso di formazione specifico. In questo caso è sufficiente aver frequentato un corso di formazione apposito organizzato dalla Regione.
  • In alcune regioni, invece, vi è ancora l’obbligo di aver effettuato un percorso di studio che conferisca l’attestato e la qualifica di estetista o di fisioterapista.

In generale, la via più semplice e che richiede meno requisiti è quella di aprire un centro massaggi di esclusivo benessere, evitando quindi di rientrare in nella categoria di trattamenti fisioterapici, estetici o medici che richiederebbero ulteriori qualifiche e permessi.

Altro aspetto da considerare quando si apre un centro massaggi è la location. Questa deve essere a norma di legge, rispettare le normative Asl ed essere a norma in materia di sicurezza ed agibilità.

Una volta assicuratisi di questo, basterà un locale con destinazione commerciale di piccole – medie dimensioni (50mq) con posizionamento in vie centrali, centri commerciali, zone con buona visibilità e di passaggio, nelle vicinanze di luoghi strategici (come uffici, palestre, ecc), con vetrina fronte strada e possibilità di parcheggio.

 

L'iter burocratico

L’iter burocratico da seguire per aprire un centro massaggi non è diverso da quello per aprire una qualunque altra tipologia di attività similare.

  • Apertura Partita Iva con codice specifico per l’attività
  • Iscrizione alla Camera di Commercio se si ha almeno un dipendente
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL
  • Dichiarazione di inizio attività presso il Comune
  • Ottenimento dell’autorizzazione ad esporre l’insegna

 

I costi

Passiamo ora alla considerazione dei costi per aprire un centro massaggi. L’arredamento del locale dovrà essere minimale e semplice, anche per favorire il rilassamento del cliente. Saranno sufficienti gli arredi base per la zona di accoglienza, lettini per i massaggi in base al numero di sale destinate, attrezzature base per effettuare i massaggi (olii, incensi, ecc). Luci soffuse, profumi delicati e musica d’ambiente faranno il resto per rendere accogliente e piacevole il vostro centro massaggi.

Per un centro massaggi di piccole dimensioni (50mq) il budget iniziale minimo necessario non sarà inferiore ai 10.000 euro.

Considerando un centro massaggi con il minimo indispensabile i costi saranno i seguenti:

  • Locale, primi costi per affitto, utenze ed eventuali ristrutturazioni: 4.000 euro
  • Arredamento, attrezzature, hardware e software: 6.000 euro
  • Inaugurazione, campagne marketing e pubblicità: 1.500 euro
  • Costi per consulenze, adempimenti burocratici, corsi formativi: 2.500 euro
  • Eventuali altri costi non considerati, compresi quelli per il personale: 5.000 euro

L’investimento iniziale necessario ad aprire un centro massaggi risulta così di € 19.000

Ad innalzare o diminuire il fabbisogno finanziario iniziale saranno il locale e le sue dimensioni, la tipologia di attrezzature ed arredi scelti, la presenza o no di personale e così via. Ricordiamo che l’esempio sopra considerato prevede l’attività esclusiva di massaggi a scopo di benessere e nessun altro trattamento estetico, fisioterapico o curativo, per cui i costi sarebbero molto maggiori.

Per visualizzare i migliori marchi del settore visita la categoria Estetica e Benessere

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere