Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Lavoro franchising
martedì 09 maggio 2017

Quanto costa aprire un negozio ? 

Quanti soldi ci vogliono per aprire un negozio ?

La domanda è molto generica, ma vedremo ugualmente, snocciolando alcuni dati, la somma minima di cui bisogna disporre per aprire un negozio.

Partiamo dall’idea di aprire un negozio da zero, ovvero senza avere a disposizione un locale di proprietà, senza avere già una posizione IVA aperta ma avendo solo un sogno.

Per approfondire questo argomento leggi anche: Aprire un negozio - Guida completa

 

Burocrazia e amministrazione

quanto costa aprire un negozio e quanti soldi ci vogliono per aprire un negozio

Sarà necessario aprire una partita iva, iscriversi all’INPS, all’INAIL e al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio. Il costo varia in base al tipo di ditta o società che intendete aprire (ditta individuale, SAS, SNC, SRL, SRLS). Leggi anche Aprire Partita Iva

Escluderei a priori il regime dei minimi (regime a tassazione agevolata se non si superano i 30.000 euro di ricavi lordi annui) e direi che per l’espletamento delle pratiche ci si affiderà ad un commercialista che tra spese fisse, bolli e onorario vi potrebbe chiedere tra i 600 e i 1.000 euro annui.

Quando si apre un negozio è inoltre necessario dare comunicazione certificata di inizio attività presso il Comune, almeno 30 giorni prima dell'avvio.

Sarà poi necessario informarsi presso lo sportello dedicato per sapere, in base alla tipologia di attività, quali altri requisiti vengono richiesti per legge. In linea di massima sarà necessario richiedere l'autorizzazione per esporre l'insegna e, nel caso vengano riprodotti musica o video nel locale, sarà anche necessario pagare i diritti SIAE. Nel caso di vendita o somministrazione alimentare o di alcolici i requisiti richiesti aumentano notevolmente, così come le norme a cui sottostare (sia di carattere personale che inerenti il locale) ed i passaggi burocratici obbligatori per avviare la vostra attività.

 

Locale e location

Il canone di locazione è una delle più grosse voci di spesa che dovrete affrontare. Gli affitti sono altissimi anche per dei loculi di pochi metri quadri. Facciamo finta che non avete bisogno di una location in centro città e che magari vi accontentiate di un locale di piccola metratura in una strada secondaria; il canone sarà difficilmente inferiore 400 euro mensili (sono stato molto basso). Inoltre solitamente il padrone dei muri chiede una garanzia, quindi o una fideiussione bancaria (non facile da ottenere di questi tempi) oppure 3 mesi anticipati.

Dovrete mettere in conto anche le spese di messa in opera del locale, impossibile quantificarle a priori in questo nostro esperimento, quindi, stando bassi, diciamo che dovrete solo dare una ritinteggiatura.

Ad occhio e croce avete già speso tra i 1600 e i 2500 euro.

 

Allestimento del locale

Il locale andrà arredato e per quanto possa essere minimal il tipo di arredamento è opportuno stanziare non meno di 2.000 – 3.000 euro anche se il locale è piccolo.

 

Bollette e Noli

Allacciamento alle utenze o voltura di quelle preesistenti, noleggio o acquisto del registratore di cassa, collegamento di un POS per effettuare i pagamenti con Bancomat o Carta di Credito. Non meno di 1.000 euro.

 

La merce

Questa è una voce che dipende molto dal tipo di negozio; anche qui stando molto bassi, direi non meno di 4.000 euro.

 

Dipendenti

Siete matti? Non ve li potete permettere.

 

La preparazione e l’allestimento di quanto sopra pretenderà tempo, spostamenti in automobile, spese telefoniche e un insieme infinito di piccole spesucce che sommate tutte insieme possono pesare anche fino a 1.000 euro senza neanche accorgersene.

 

Ho dimenticato qualcosa?

 

Sommando le voci sopra riportate aprire un negozio da zero, tirando veramente la cinghia, vi costerà non meno 11.000 – 15.000 euro.

Una cifra più realistica non si aggira mai sotto i 20.000 euro. Chiaramente a spendere di più non v'è limite, tutto dipende dal tipo di negozio e dal luogo in cui intendete aprirlo.

Se anche l'investimento ridotto al minimo vi sembra eccessivo per le vostre capacità finanziarie, allora si consiglia di informarsi presso gli appositi sportelli in merito ai finanziamenti agevolati ed a fondo perduto. Sia la Comunità Europea che le Regioni, infatti, stanziano periodicamente bandi attraverso cui ottenere finanziamenti in parte a fondo perduto oppure concessi a tassi particolarmente agevolati. Esistono infine anche i prestiti d'onore, concessi dagli istituti di credito. Ovviamente per accedere a questi finanziamenti bisogna essere in possesso di svariati requisiti specifici e confrontarsi con un numero elevatissimo di "concorrenti".

Leggi anche: Finanziamenti per aprire un'attività e idee di business low cost.

 

Per visionare le offerte per aprire un negozio in franchising clicca qui

 


Proposte franchising del settore negozi

Imaginarium

Imaginarium

Investimento a partire da € 50000
Imaginarium è il marchio in franchising nato in Spagna che non vende solo giocattoli, ma contribuisce attivamente alla formazione dei bambini stessi. Un franchising che ha creato un solido network che conta oltre 348 punti vendita in 28 paesi.
Vai alla pagina del marchio

Frida's

Frida's

Investimento a partire da € 13000
Un modello retail mai visto prima nel settore dei fiori ma soprattutto un nuovo concetto di vendita dei mazzi di fiori.
Vai alla pagina del marchio

Il Vizietto

Il Vizietto

Investimento a partire da € 29900
Il primo Sexy Shop Automatico con oltre 10 negozi in tutta Italia senza royalty e minimo di acquisti.
Vai alla pagina del marchio

bIOeBIMBO

bIOeBIMBO

Investimento a partire da € 30000
Negozi di Abbigliamento bambino-premaman-allattamento, Alimentazione, Giocattoli, Accessori, Cosmesi, Arredamento tutti con un denominatore comune – BIOLOGICO e SOSTENIBILE.
Vai alla pagina del marchio

Lavanderina

Lavanderina

Investimento a partire da € 15000
Produce cosmetici, detergenti e saponi 100% di origine naturale e made in Italy. Marchio giovane che offre un format di affiliazione senza fee e senza royalty.
Vai alla pagina del marchio

mySwissChoco

mySwissChoco

Investimento a partire da € 29000
E' il franchising al 100% svizzero dedicato al cioccolato artigianale e personalizzato al momento. Scopri i diversi format di affiliazione.
Vai alla pagina del marchio

Le Tentazioni

Le Tentazioni

Investimento a partire da € 14900
Investi in uno dei settori più sicuri del panorama franchising italiano, apri un sexy shop “chiavi in mano” con Le Tentazioni Franchising. Un investimento minimo privo di Royalty ma ricco di un'esperienza ventennale.
Vai alla pagina del marchio

STOCKB2C

STOCKB2C

Investimento a partire da € 15000
Apri un negozio di rivendita stock, rimanenze di magazzino, fine serie, fallimenti. La Società STOCKB2C nasce da oltre 20 anni di esperienza nel settore stock non alimentari.
Vai alla pagina del marchio

Le Tue Figurine

Le Tue Figurine

Investimento a partire da € 1900
Franchising specializzato nella creazione di album di figurine personalizzate per realtà sportive e scolastiche sul territorio.
Vai alla pagina del marchio

Beper Home

Beper Home

Investimento a partire da € 20000
E' il marchio italiano del piccolo elettrodomestico che permette di aprire un negozio di oggettistica per la casa, elettrodomestici e casalinghi.
Vai alla pagina del marchio

 

Per guardarli tutti clicca qui

Vedi tutti i post di Franchising Lavoro

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere