Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
sabato 12 marzo 2016

Il Franchising Blu 

Aprire una casa dell'acqua / distributori automatici acqua

Visita la categoria Franchising Acqua

Impossibile non averle notate. Ormai sono in ogni comune d’Italia. Stiamo parlando delle case dell’acqua. Sono ormai più di 1.300 gli impianti adibiti alla distribuzione automatica di acqua naturale e frizzante. Un numero che nel 2010 era pari a 213 e che in solo 5 anni si è raddoppiato, triplicato, quadruplicato, quintuplicato ed ora è arrivato a sei volte tanto. Un trend di crescita enorme, che non trova eguali.

 

case dell'acqua in franchising

 

Il perché di tale successo?
Le risposte sono tre:

  • Costo

Il primo fattore di successo è la differenza che si ha nel portafoglio del consumatore, con un costo medio di 5 centesimi al litro con un risparmio di almeno 150-200 euro all’anno in acqua, rispetto a chi l’acquista del supermercato.

  • Qualità & Target

Il prodotto che viene erogato da questi distributori è conforme a standard altissimi. Il meccanismo di filtraggio brevettato che viene usato garantisce un’acqua di altissimo livello, pari a quella in bottiglia. Inoltre questi distributori puntano ad un ampio Target, grazie alle politiche di prezzo adottate (di cui sopra scritto) e soprattutto grazie all’offerta che, non si ferma alla sola acqua minerale ma, si estende fino alla gassata.

  • Ambiente

L’ultimo fattore di successo è rappresentato dell’impatto ambientale, che porta i consumatori green a scegliere questa soluzione capace di ridurre le emissioni di CO2 di quasi 10.000 kg in meno.

 

Casa dell’acqua e Franchising

Diciamo subito che avviare questa attività da zero non è per niente conveniente, in quanto, bisognerebbe sviluppare una tecnologia in grado di filtrare e distribuire l’acqua. Un lavoro che richiederebbe molto tempo e molto capitale da investire. L’unica vera soluzione possibile per aprire una casa dell’acqua è quella di richiedere l’affiliazione ad un marchio franchising.

Affidandosi ad un franchisor esperto, per un investimento medio di 25.000 € si potrà aprire la propria casa dell’acqua aperta 24 ore su 7 giorni. Oltre ad una location che può essere rappresentata da un parcheggio in zone semi centrali della città per un totale di 6 mq massimi di superficie occupata, bisognerà sbrigare un veloce iter burocratico. Il quale si compone di:

  • Aver frequentato il corso che abilità al commercio alimentare (riconosciuto dalla regione).

  • Aprire partita IVA ed iscriversi all'INPS e alla Camera di Commercio locale.

  • Seguire il manuale HACCP sulla gestione sanitaria dell’acqua, in modo da evitare sanzioni dovute a controlli annuali della struttura.

  • Comunicare l’avvio dell’attività al Comune preposto.

Gran parte di questo iter sarà poi svolto con l’assistenza o direttamente dal franchisor.
Un investimento sicuro perché venderai un bene ricercato in continuazione da tutti.

Visita la Categoria Franchising Acqua per trovare i migliori marchi operanti in questo settore e la categoria Franchising Distributori Automatici.

Henry Hylton
Staff Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere