Logo AIF

Vittoria a Domicilio, nuova aggiunta alla rosa di Comuni a Domicilio

Fonte: Comuni a Domicilio

 
Vittoria a Domicilio si prepara a portare, in provincia di Ragusa, quelli che sono i vantaggi tipici della squadra di Comuni a Domicilio.

Franchising Comuni a Domicilio - Food Delivery

 
In seguito alle precedenti aperture, infatti, la Regione Sicilia ha dimostrato di apprezzare molto i servizi e le proposte del progetto di Comuni a Domicilio.

Inoltre, il mercato italiano sembra, davvero interessato ad aprirsi alle possibilità dell’e-commerce mobile e dell’home delivery, un panorama ampio che offre occasioni non indifferenti.
 

3 è il numero perfetto! E proprio 3 sono i punti di forza di Vittoria a Domicilio

Come accennato in precedenza, Vittoria a Domicilio fa parte del network Comuni a Domicilio e si occupa di connettere le attività commerciali locali con i cittadini, grazie ai servizi di cui dispone e che mette a disposizione degli affiliati.

I principali punti di forza sono, per l’appunto, 3 e possono essere così riassunti:

  1. App Cittadina – semplice, pratica e dalla grafica accattivante. Il servizio dell’e-commerce mobile permette alle imprese di vendere online i propri prodotti, essendo sempre a disposizione dei cittadini. Così, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, questi ultimi possono accedere all’app, consultare prodotti e servizi di cui necessitano ed effettuare gli acquisti. Sono sufficienti pochi tocchi per ordinare tutto ciò che vogliono.
    L’App sarà disponibile sia per Android che per Ios.
  2. Servizio di Home Delivery – Un valido servizio di consegna a domicilio è il corredo perfetto e necessario per un’app efficiente. In questo modo, una volta effettuato l’acquisto, ai cittadini non resta che attendere di ricevere il proprio ordine direttamente a casa propria. Che abbiano effettuato la spesa online o che aspettino alcuni farmaci, la situazione non cambia: la cura e l’attenzione del servizio saranno sempre garantite.
  3. Servizi di Take Away e prenotazione – I clienti potranno anche scegliere l’opzione di take away: gli basterà entrare sull’app e scegliere l’opzione, accordandosi con il negoziante d’interesse. Inoltre, avranno anche la possibilità di prenotarsi tramite l’app per consumazioni direttamente in loco. Quest’ultima opzione in particolare, conferma ancora una volta la versatilità dell’App: non è solo per ristoranti e/o per servizi di food delivery, ma anche per tutte quelle attività che offrono servizi e non prodotti concreti.
     

comuni-a-domicilio-news-vittoria-a-domicilio.jpg
 

Vittoria a Domicilio, il servizio che ti fa riscoprire il valore del commercio locale

La parola d’ordine è, appunto “territoriale”: infatti, Vittoria a Domicilio si dedica ad offrire il proprio servizio solo ed unicamente alla zona di competenza. In questo modo, non solo si garantisce un operato curato e attento, ma si valorizza proprio l’economia locale.

Qui, si dà importanza all’aspetto personale: il rapporto commerciale non si ha con un’entità virtuale, con un remoto call center o con personale anonimo, bensì con professionisti che “ci mettono la faccia“, magari originari proprio della zona di lavoro.

Questa rete locale è un valore aggiunto anche per l’economia: se questo lockdown ci ha insegnato qualcosa è apprezzare la praticità e la sicurezza del digitale, l’importanza del supporto tecnologico sia per i negozi che per i privati.

In particolare, il lockdown ha veramente cambiato il modo di percepire il commercio.
 

Essere bloccati in casa ha portato gli italiani a fare nuove scoperte: l’e-commerce

Ormai è noto a tutti, la pandemia e il relativo lockdown vissuto, hanno profondamente cambiato non solo la vita di ognuno, ma anche il modo di effettuare gli acquisti.

In prima battuta, c’è stato un vero e proprio boom nell’utilizzo dell’e-commerce. Facendo di necessità virtù: spinti dall’impossibilità di uscire, gli italiani si sono aperti al digitale, sfruttando tale opzione di fare shopping, comodamente e in modo sicuro.

Un’indagine Nielsen sulle vendite online dei prodotti di largo consumo ha registrato, considerando solo l’ultima settimana di marzo 2020, una crescita del 162%, rispetto al medesimo periodo del 2019.

Coloro che vendevano la propria merce esclusivamente in via telematica, hanno visto un eccezionale incremento dei ricavi, facendo riferimento al primo quadrimestre del 2020. Basti pensare che, nella prima settimana di aprile 2020, è stato registrato un picco di crescita pari al 73% (sempre rispetto all’anno precedente).
 

Il lockdown blocca tutti in casa, ma sblocca i negozi locali online

Durante il lockdown, anche quelle attività commerciali che sono state, se non sospese, fortemente limitate (fatta eccezione per chi trattava generi alimentari e di prima necessità), hanno ben pensato di dare nuovo respiro al proprio business cimentandosi nella nuova realtà digitale e tutte le sue relative proposte.

Ecco che, in particolare nei piccoli centri, gli esercenti di zona si sono attivati in tempi celeri per offrire i propri servizi ai concittadini. Dal negozietto di alimentari al fruttivendolo, dal macellaio alla cartoleria, dalla libreria di quartiere alla bottega, hanno tutti fatto arrivare i propri prodotti nelle case del territorio, rafforzando la relazione di fiducia. Questa iniziativa è piaciuta, dato che gli utenti hanno continuato ad acquistare presso i negozi di zona, anche dopo il duro periodo di lockdown. Questo perché hanno potuto continuare ad usufruire, anche vicino casa, di un pratico servizio di e-commerce mobile ed home delivery.
 

3,2,1…contatto! Resta aggiornato sulle novità riguardanti Vittoria a Domicilio

A breve, Vittoria a Domicilio sarà attiva sul territorio, portando i suoi nuovi ed efficaci servizi in provincia di Ragusa.

Ormai, la tendenza è valorizzare il proprio territorio, collaborando tra attività commerciali e aziende locali e l’Agenzia sposa e supporta questo trend.

Per rimanere aggiornati in merito a tempistiche di apertura, novità, iniziative e molto altro, è possibile seguire le pagine ufficiali ed i social di Comuni a Domicilio.
 

TROVA MAGGIORI INFO QUI SU COME APRIRE LA TUA ATTIVITA' CON COMUNI A DOMICILIO

(CON UN INVESTIMENTO LOW COST !!)
 

Pubblicato il 12/10/2020
Cerca