Logo AIF

Le scuole d’inglese per bambini Kids&Us iniziano il nuovo corso con i compiti fatti in materia di sicurezza

Fonte: Kids&Us

kids-and-us-news-back-to-school-1.jpg

Nessun bambino/a che ha partecipato questa estate nei campus dell’azienda in Italia è stato contagiato da Covid

Barcellona, 11 settembre 2020.

Le aule dei centri Kids&Us in Italia hanno recuperato il loro aspetto abituale con l'inizio dell'anno scolastico 2020-2021. Tutti i centri a livello nazionale permettono agli studenti di frequentare le lezioni in tutta sicurezza dopo aver attuato tutte le misure sanitarie raccomandate dalle autorità competenti.

D'altra parte, per garantire la continuità delle lezioni indipendentemente dalla situazione sanitaria dovuta al coronavirus, Kids&Us ha digitalizzato il suo innovativo metodo pedagogico per imparare l'inglese per i bambini da 1 a 18 anni. In questo modo, si garantisce che tutti gli studenti delle più di venti scuole che Kids&Us ha nel Paese potranno continuare a imparare l'inglese con questa metodologia all'avanguardia, anche se la situazione dovesse peggiorare.

"Abbiamo fatto i compiti a casa per rendere le nostre aule sicure per le famiglie, glistudenti e i lavoratori", spiega Mireia
Casas, Operations Manager (COO) di Kids&Us in sede mondiale.

L'azienda ha messo a disposizione delle scuole, già dai campus estivi che abbiamo organizzato a luglio e agosto, un Safety Pack, composto da maschere riutilizzabili per insegnanti e studenti, soluzioni idro alcoliche, schermi protettivi e tappetini antibatterici. Le aule continueranno a essere disinfettate periodicamente, gli spazi saranno ventilati tre volte al giorno, la temperatura all'ingresso sarà presa e gli ingressi e le uscite saranno scaglionati per ridurre il volume delle persone nello stesso spazio/tempo. Inoltre, ogniscuola avrà un addetto che si occuperà esclusivamente della salute e la sicurezza. Queste misure hanno già dimostrato la loro efficacia questa estate e durante i campus estivi, dove ne alunni ne maestri sono stati contagiati da coronavirus.

Casas sottolinea inoltre che con la digitalizzazione del metodo di Kids&Us, l'azienda assicura che "tutti i nostri studenti,
da Mousy (il simpatico animaletto che accompagna le attività nei racconti degli alunni di un anno di età) fino all'ultimo
corso di Teens - per ragazzi di 18 anni - potranno continuare a imparare l'inglese da casa, se necessario, in modo che la
loro formazione non venga interrotta in caso di confinamento".

La Direttrice Operativa spiega che, oltre ad adeguare le attività da svolgere in formato digitale, sono stati implementati nuovi strumenti con i quali "le famiglie potranno monitorare più dettagliatamente i progressi dei propri figli durante il corso". Le nuove attività e i contenuti, così come la tecnologia utilizzata e l'esperienza di apprendimento stessa, sono adattati a ogni gruppo di età e studente. Tutto questo, garantendo un'esperienza di apprendimento coinvolgente sia in ambiente online che in classe.
 

Kids&Us

Kids&Us è una rete di scuole di lingue per bambini e ragazzi da 1 a 18 anni, con un metodo pedagogico unico e collaudato per l’insegnamento dell’inglese. Partendo da un forte desiderio d’innovazione e di continuo miglioramento, questo metodo ha rivoluzionato l’apprendimento delle lingue basandosi sulla full-immersion linguistica e la riproduzione del processo naturale di acquisizione della lingua madre.

Fondata nel 2003 Kids&Us conta attualmente 486 scuole distribuite in 9 Paesi in Europa. L’espansione internazionale di Kids&Us è iniziata in Italia nel 2011 con l’apertura di una prima scuola a Roma, e in pochi anni il network è rapidamente cresciuto. Oggi nella penisola sono attive 26 scuole.
 

Per ulteriori informazioni:

CLICCA QUI

Pubblicato il 11/09/2020
Cerca