Logo AIF

Domande & Risposte

Alberto
Pavia (PV) | 19 aprile 2022

Buongiorno, Gentilmente un piccolo chiarimento: Siamo noi aspiranti franchisee a dover redigere autonomamente il business plan per la nostra futura attività affiliata? Oppure è il franchisor a doverci mostrare il business plan di alcuni suoi punti vendita affiliati già operativi, al fine di comprovare la fattibilità della sua proposta di affiliazione? Grazie mille Distinti saluti Alberto

Staff di Aprireinfranchising.it
Aprireinfranchising.it

Salve, nella legge che regolamenta il franchising (Legge 6 maggio 2004, n. 129) non viene richiesta espressamente la redazione e presentazione di un business plan da parte del franchisor al franchisee.

Vi è l'obbligo però da parte del franchisor di riportare a contratto e cito:

  1. l’ammontare degli investimenti e delle eventuali spese di ingresso che l’affiliato deve sostenere prima dell’inizio dell’attività;
  2. le modalità di calcolo e di pagamento delle royalties, e l’eventuale indicazione di un incasso minimo da realizzare da parte dell’affiliato;

Per questo è prassi consolidata per un buon franchisor fornire un business plan completo all'aspirante affiliato.

A comprovare la fattibilità della proposta di affiliazione il franchisor è tenuto a fornire su richiesta dell’aspirante affiliato, copia del suo bilancio degli ultimi tre anni o dalla data di inizio della sua attività, qualora esso sia avvenuto da meno di tre anni;

Qui trova la legge completa dove troverà i passi che le ho citato sopra.

https://www.aprireinfranchising.it/franchising-definizione

 

Luca Cortesi
Aprireinfranchising.it

Cerca