Scegli il settore

NEWS

Fonte:
Comuni a Domicilio

Crea il tuo “amazon locale” e rilancia le piccole medie imprese a partire dal tuo territorio

 
2020, l’economia può ripartire? Si, grazie al tuo aiuto. Crea il tuo “Amazon locale” con Comuni a Domicilio e risolleva l’economia del paese a partire dal tuo territorio.
 

Con l’inizio del 2020 il mondo intero è stato catapultato in una realtà che, fino a solo qualche tempo prima, si credeva possibile solo nei film di fantascienza: la pandemia, il blocco quasi totale delle abitudini quotidiane. Adesso, per ricominciare al meglio, il nostro Bel Paese necessita di un aiuto notevole che, come sappiamo, può partire solo da noi.

Come aiutare l’Italia nel tuo piccolo? Semplice, partendo daltuo Comune. Sanando l’economia locale, quella del proprio territorio, si può sanare quella del Paese. Come? Facile: diventa un punto di riferimento locale nel tuo Comune.

Non è ancora chiaro, vero? “Punto di riferimento locale”, che significa? Ora te lo spiego.
 

economia 2020 home delivery franchising

  

Aiuta l’economia del tuo Comune, e aiuterai quella del tuo paese. Crea il tuo marketplace locale con Comuni a Domicilio

Una delle più celebri aziende di commercio elettronico è Amazon: un colosso a livello mondiale nell’ambito dell’e-commerce. La rilevanza di una multinazionale, come quella appena citata; il fatto che sia così presente sul territorio nazionale, incide ancor di più sull’andamento di quelle che sono le attività “made in Italy”.

Ecco perché diventa di vitale importanza creare qualcosa di “simile” nel nostro Stato, ma anche qualcosa di meglio. Ecco perché occorre mettere in contatto imprese e privati tramite un e-commerce nazionale, o meglio un marketplace territoriale, che sia in grado di offrire servizi realmente utili e molto richiesti dalle imprese. Dal marketing digitale alla vendita online alle consegne a domicilio (home delivery). Un vero e proprio “Amazon territoriale”.

 

Come realizzare il tuo circuito di e-commerce territoriale

E se ti dicessi che proprio tu potresti essere il nuovo punto di riferimento locale? Che proprio tu potresti mettere in pista un marketplace a km 0?

È proprio questa la proposta di Comuni A Domicilio per gli imprenditori locali che guardano al futuro. La formula di Comuni a Domicilio, contrariamente ad Amazon, focalizza il suo raggio d’azione su aree geografiche nettamente più ridotte: i Comuni d’Italia.

Concretamente, l’azienda in questione, opera su 4 settori in continua espansione:

  •    l’e-commerce mobile (compravendita online tramite dispositivi mobile);
  •    le App (l’accesso ai servizi online direttamente dallo smartphone, ci concede di parlare di m-commerce, ossia il commercio elettronico tramite mobile);
  •    l’home delivery (servizi di consegna a domicilio);
  •    il marketing digitale.
      

Tramite la formula di Comuni a Domicilio hai l’occasione di realizzare il tuo marketplace territoriale, nel tuo Comune o area di interesse. Il tuo scopo principale sarà proprio quello di contribuire al benessere d’imprese e privati. Insomma, aiutare l’economia del tuo Comune, aiuterà quella del tuo paese.
 

Ma come entrare in Comuni a Domicilio?

 

Entrare nella famiglia diComuni A Domicilio è facile

Aiutare il tuo territorio, risollevare l’economia locale, creare un ponte fra imprese e privati. Puoi realizzare tutto ciò e molto di più entrando nella famiglia di Comuni A Domicilio.

Progetto fresco ed innovativo, nell’arco di pochi mesi, Comuni a Domicilio arriva a coprire diversi comuni. Fra Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Puglia, Calabria e Sicilia, si contano 19 agenzie. Alcune sono già partite, altre sono in fase di start up. E sono previste diverse nuove aperture entro la fine dell’anno.

Diventare un punto di riferimento locale nel tuo Comune ed aprire un’agenzia a marchio “Comuni a Domicilio”, è molto semplice. Innanzitutto, bisogna scoprire se l’area geografica di tuo interesse è libera. Nel caso in cui il tuo Comune o territorio di interesse fosse ancora disponibile, è possibile bloccare una “concessione di area”.

Questo primo passo ti concederà sei mesi di tempo per perfezionare tutto e per dare il via ai lavori di realizzazione del tuo “Amazon cittadino” e di tutta la comunicazione necessaria per lo start up.

Aiutaci a conoscerti e capire perché potresti essere la persona più adatta per rappresentare il tuo comune tramite Comuni a Domicilio. Successivamente, non ti resta altro che iniziare a guadagnare.
 

Per ulteriori info puoi visitare la NOSTRA SCHEDA QUI.

Inzia a guadagnare aiutando i negozianti del Tuo Comune e del Nostro Paese.

 

L’Italia sbarca nella nuova Era della digitalizzazione

Durante il lockdown, come detto in precedenza, le abitudini concrete di tutti noi sono cambiate: non solo a livello individuale, ma anche interpersonale. Tale cambiamento, è stato percepito in particolar modo dalle imprese e dalle attività locali.

La quarantena ha portato con sé rimarchevoli novità, tra queste una delle più evidenti è stata la crescita della compravendita online. L’Italia, per adeguarsi ad un’emergenza di tale portata, ha iniziato a digitalizzarsi, con non poche difficoltà. Tuttavia, per poter raggiungere il suo massimo livello, occorre fare qualcosa in più. Ma cosa?

Partendo dall’online, una delle medicine più efficaci per guarire la ferita economica causata dal Covid-19. Le piccole e medie imprese devono digitalizzarsi proponendo i loro prodotti e servizi (il loro brand) online. Ciò è fondamentale sia per combattere la concorrenza straniera che per arrivare pronte in quella che è la nuova Era tecnologica ed economica.

In tal senso, la formula Comuni a Domicilio ti aiuta a risollevare la tua realtà economica attraverso un’app-marketplace orientata ai bisogni delle attività commerciali. Un sistema in grado di creare un ponte fra imprese e privati che sia in grado di sostituire gradualmente, nel tempo, i colossi stranieri che continuano ad impoverire il tessuto economico del nostro paese.

Insomma, sei pronto per diventare il nuovo punto di riferimento nel tuo territorio?
 

Consulta la scheda di Comuni a Domicilio.

CLICCA QUI E RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI.

Inserita: giovedì 23 luglio 2020

Vai all’archivio
FRANCHISENEWS

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere