Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
martedì 09 aprile 2019

Un bene sempre meno di "lusso" diventa un'interessante occasione di business. 

Diventare Rivenditore ed Installatore di Kit Piscina

Torna alla sezione Aprire Attività per tutte le nostre guide imprenditoriali.

Visita la sezione Franchising Edilizia, Casa ed Hotel per i migliori Franchising di Piscine.

Un mercato ancora poco esplorato ma in espansione, dal grande potenziale e con una buona redditività, in Italia è quello delle piscine. Con la giusta competenza e gamma di prodotti, diventare rivenditore ed installatore di kit piscina può essere un’interessante idea di business ed auto impiego.

Se si è già nel settore come manutentori o installatori, anche grazie ai rapporti già maturati con i fornitori e le aziende produttrici di piscine ed accessori correlati, avviare un business autonomo di vendita ed installazione di piscine non sarà molto difficile.

Se invece si è alla prima esperienza imprenditoriale, oppure non si possiede esperienza nel settore delle piscine, per diventare installatore e rivenditore di kit piscina sarà necessario un iter più lungo, che andremo a spiegare in questa giuda passo dopo passo.

aprire franchising piscine

 

Cosa serve e come fare, partendo da zero

Per diventare installatore e venditore di kit piscina sarà prima di tutto necessario seguire i consueti step e requisiti richiesti per l’apertura di una nuova attività imprenditoriale, quali il possedimento, o l’acquisizione, di competenze e capacità di gestione, organizzazione, vendita, rapporto con il cliente, acume finanziario e spirito imprenditoriale, nonché attenti studi ed analisi di mercato, settore, concorrenza, target e bacino di utenza locale.

Il vero “scoglio” nell’iter di apertura di un’attività di vendita ed installazione di piscine è l’acquisizione delle capacità tecniche e delle conoscenze teoriche del campo. Se pur esperienze e conoscenze in ambito di riparazioni e manutenzioni, installazioni e costruzioni, nonché di vendita, siano sempre utili, è anche possibile acquisire le necessarie doti seguendo un’apposita formazione, seguita da un training sul campo, magari presso altre attività esistenti.

Esistono diversi corsi professionali per acquisire tutto le conoscenze e le capacità per diventare installatori e manutentori di piscine, nel caso in cui si vogliano effettuare personalmente gli interventi, mentre in caso contrario sarà fondamentale assumere personale qualificato ed appositamente formato.

Indispensabili sono ad ogni modo le conoscenze teoriche in materia per poter guidare e consigliare il cliente nell’acquisto e nella progettazione della piscina nonché dei relativi accessori.

Per diventare rivenditori ed installatori di kit piscina sarà utile trovare uno spazio da adibire a magazzino, con una gamma minima dei prodotti ed accessori venduti, sia per soddisfare più velocemente gli ordini che per avere a disposizione un campionario espositivo da mostrare ai clienti. Utile, per ricevere i clienti e progettare con loro la piscina ideale, sarà anche un piccolo ufficio.

I potenziali clienti riceveranno poi il materiale richiesto ed il servizio di manutenzione o installazione direttamente presso il domicilio indicato. I potenziali clienti saranno non solo i privati ma anche B&B, Hotel, Spa, Centri Benessere, Piscine Pubbliche o Comunali, Parchi Giochi o Parchi a Tema, ecc.

 

Iter burocratico e requisiti

Per diventare installatore e rivenditore di kit piscina sarà necessario aprire una Partita Iva, iscriversi al Registro delle Imprese, dare comunicazione di Inizio Attività al Comune, aprire le posizioni INPS ed INAIL, richiedere il permesso per affiggere l’insegna esterna al negozio / magazzino o ufficio, ed ovviamente possedere i requisiti legali e morali richiesti dalla legge agli imprenditori.

 

Costi ed affiliazione franchising

Per diventare installatore e rivenditore di kit pisicna il budget necessario varierà in base al numero di servizi svolti, alla gamma di prodotti venduti, alla tipologia di accordi presi con i fornitori e le aziende produttrici di materiali, piscine ed accessori relativi, nonché all’eventuale presenza di un negozio, alla metratura degli spazi adibiti ad ufficio, vendita, esposizione e magazzino, nonché al numero di personale dipendente assunto (segretari, tecnici riparatori ed installatori, magazzinieri, trasportatori, ecc).

Considerando i costi burocratici iniziali, i costi promozionali, quelli per l’assunzione di un minimo di personale, nonché quelli necessari per un piccolo ufficio e magazzino espositivo, oltre ovviamente alla dotazione iniziale di merce, accessori e kit piscina, si dovrà considerare un investimento iniziale minimo di almeno 30.000 euro.

Esistono sul mercato, infine, già delle proposte franchising pensate ad hoc per chi entra in questo settore per la prima volta, senza conoscenze ed esperienze, ma anche per tutti coloro che operano nel settore da tecnici, riparatori ed installatori, e che vogliono avviare il proprio business con costi più contenuti ed un’azienda solida alle spalle.

L'investimento per diventare installatore e rivenditore di kit piscina in franchising parte da un minimo di 10.000 euro.

Diventare rivenditori ed installatori di kit piscina con la modalità franchising permette di entrare nel settore con una posizione di leadership ed i migliori accordi di fornitura, con i prezzi agevolati e riservati alla rete, nonché di utilizzare un brand noto, la visibilità nazionale, le campagne di marketing centralizzate, l’assistenza e l’affiancamento costante a 360°, la formazione ed i corsi di aggiornamento, nonché il know-how consolidato ed un format collaudato.

Visita la sezione Franchising Edilizia, Casa ed Hotel per i migliori Franchising di Piscine.

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere