Logo AIF

Quanto costa un distributore automatico

Le diverse tipologie di vending machine, il loro mercato ed i relativi prezzi

7 minuti

 

Visiona i migliori Franchising di Distributori Automatici QUI

Leggi la guida completa: Come avviare un'attività con le vending machine
 

I dati del settore

Il mercato delle vending machine, ovvero dei distributori automatici, è uno dei più floridi ed è in costante evoluzione. I distributori automatici sono una formula di vendita senza personale, self-service, di prodotti e servizi di vario genere. Oggi, così come nel resto del mondo, anche in Italia i prodotti e servizi offerti al pubblico con vendita automatica senza personale sono sempre più ampi ed eterogenei.

Avviare un’attività con i distributori automatici è davvero facile sia sul piano burocratico che su quello gestionale e richiede un investimento molto ridotto oltre che un impegno lavorativo effettivo di poche ore settimanali. Fondamentale, per avere successo nel mondo della distribuzione automatica, è studiare il mercato ed il target, individuare prontamente i nuovi trend ed aggiornare costantemente la gamma di prodotti offerta. Inoltre, scegliere macchinari di ultima generazione, ovvero vending machine dotate di software aggiornati e sistemi di sicurezza e monitoraggio da remoto, permetterà di semplificare e snellire il lavoro, tenendo sempre monitorato l'andamento delle vendite ed effettuando prontamente rifornimenti di merce, riparazioni e manutenzioni.

CONFIDA realizza annualmente lo “Studio sul settore della distribuzione automatica in Italia”, e risulta ad oggi il monitoraggio di riferimento ed il più completo del mercato del vending in Italia. Secondo i dati ufficiali di CONFIDA (Associazione Italiana dei Distributori Automatici), con riferimento all'anno 2020, i distributori automatici generano un giro d’affari di 1,6 miliardi di euro con un totale di 4,4 miliardi di consumazioni in Italia. I dati risultano essere in netta flessione rispetto all'anno 2019, con una riduzione del fatturato del 2020 rispetto all'anno precedente di -31.95% ed una riduzione dei consumi di -30.40%.

Il mercato delle vending machine ha infatti subito in maniera forte il periodo pandemico e soprattutto le limitazioni da esso derivate (assenza di spostamenti, riduzione dell'afflusso di persone in luoghi di interesse e stazioni, chiusura di scuole ed uffici, ecc). Tuttavia, così come per ogni altro settore, a prosperare sono invece state le attività automatiche che hanno saputo adattare la propria proposta al periodo di emergenza sanitaria (ad esempio offrendo prodotti di primaria necessità o altamente richiesti come i DPI ed i prodotti alla cannabis light), a patto di avere una corretta localizzazione.

Secondo i dati raccolti da CONFIDA nel 2018 il fatturato legato ai soli distributori automatici (vending / automatico) era cresciuto del 3% raggiungendo gli 1,92 miliardi di euro con le consumazioni in aumento dello +0,8% (circa 5 miliardi).

Si stima che nel periodo post-pandemico i consumi ed i fatturati nel settore dei distributori automatici cresceranno nuovamente, sino a superare i dati pre-pandemia del 2019. Questo risulta vero nonostante le difficoltà ancora create dalla pandemia, le tensioni geo-politiche ben note, la crisi economica, l'aumento del costo di energia e materie prime. Il sistema di vendita automatica senza personale è infatti un canale di vendita che meglio degli altri risponde alle criticità del mercato.

Oggi in Italia ci sono oltre 811.495 distributori installati, secondo i dati di fine 2020, un numero in leggerissima flessione rispetto al 2019 (-1.79%). Il mercato comunque conferma la leadership italiana fra i Paesi europei. Dietro all’Italia, per numero di distributori installati, ci sono la Francia e la Germania. A livello globale è tuttavia il mercato asiatico quello più florido e ricco di vending machine, sia per numero di installazioni che per varietà di prodotti e servizi proposti al pubblico.
 

distributore automatico costi

 

Le vending machine di maggior successo

I distributori automatici stanno prendendo sempre più piede in Italia, ma nel resto del mondo sono già da molti anni una presenza costante e radicata nella cultura dei consumatori.

Le vending machine, sempre più avanzate tecnologicamente, sono oramai dei negozi e dei ristoranti in miniatura che offrono qualunque tipologia di bene o servizio che si possa immaginare. Nei distributori automatici possiamo infatti trovare di tutto, dalle bibite agli snack, dalle pizze appena sfornate agli articoli per adulti, dai libri ai biglietti per tutte le tipologie di trasporti.

Tra le vending machine più particolari nel mondo si trovano quelle che vendono lingotti d’oro, granchi ancora vivi, esche per la pesca, ombrelli, cravatte, scarpe, cupcakes ed altri prodotti freschi da forno, e perfino prodotti di elettronica ed hi-tech.

Tra i distributori automatici che riscuotono maggior successo, soprattutto sul mercato Italiano, ci sono innanzitutto quelli più classici che vendono caffè (se ne bevono circa sei milioni al giorno), seguiti da altri prodotti alimentari e bevande calde, bibite fredde, snack, gelati, sigarette e gadget di diverso tipo.

Negli ultimi anni hanno avuto un incremento significativo i distributori automatici che vendono prodotti freschi, BIO, a km0, senza glutine, vegani, proteici e per sportivi, senza zucchero, nonché in generale alimenti e bevande salutari e fresche.

Negli ultimi anni, poi, la vendita automatica e senza personale è risultata fondamentale e di grande successo per moltissimi prodotti in quanto utile a ridurre la diffusione del coronavirus COVID-19 nonché a mantenere il distanziamento sociale. Un esempio di successo sono state nel biennio 2020 - 2021 soprattutto le vending machine di prodotti DPI, sanitari e di automedicazione, oltre a parafarmaci, integratori, prodotti di primo soccorso e per l'igiene e la cura personale. Particolarmente venduti sono stati poi tutti quei prodotti per la cura dell'igiene e per la protezione personale (mascherine, gel igienizzanti, guanti monouso, detersivi antibatterici, e così via), ma anche prodotti alimentari di prima necessità.

Dati e fatturati in crescita lo hanno registrato ad esempio anche i distributori automatici di cannabis light e prodotti al CBD, i distributori di prodotti per animali, i distributori di alimenti cucinati sul momento (patatine, pizze, focacce, ecc), nonché i distributori di energia elettrica (utili a ricaricare ogni tipo di device elettronico, dai monopattini sino agli smartphone).
 

PRENDI SPUNTO DAI MIGLIORI FRANCHISING DEL SETTORE:

Selezionati per te

Offerte nel settore
Distributori automatici

Logo B.Bottega di Pasta
B.Bottega di Pasta

4.500 €

Pasta

Logo NonnaMaria24
NonnaMaria24

8.900 €

Franchising Distributori Automatici Cannabis Legale

Logo Love Canapa
Love Canapa

9.900 €

Franchising Cannabis e Distributori Automatici

Logo Il Vizietto
Il Vizietto

29.900 €

Franchising Sexy Shop Automatico

Quanto costano i distributori automatici

Se il vostro desiderio è quello di avviare un’attività nel settore della distribuzione automatica vi starete sicuramente chiedendo “quanto costa?”.

Per avviare un’attività di piccole – medie dimensioni, con diverse vending machine ed un piccolo spazio a loro dedicato, sarà mediamente necessario un budget di circa 10.000 euro.

Ma andiamo più nel dettaglio e scopriamo quali sono i costi di ogni singola tipologia di distributore automatico.

  • Distributori automatici di bevande e caffè. Ognuno ha un costo minimo di 1.000 – 2.000 euro circa.
  • Distributori automatici di snack. Il costo medio per ognuno è di circa 2.000 euro.
  • Distributori automatici di sigarette. Il costo può andare dai 500 ai 7.000 euro.
  • Distributori automatici di DPI. Il costo è variabile a seconda della gamma di prodotti offerta, e dunque dalle caratteristiche tecniche della vending machine, per un costo medio di 1.000 euro a vending.
  • Distributori automatici multi prodotto. Prodotti per adulti, riviste, giocattoli, gadget ed accessori sono solo alcuni esempi della merce che si può inserire in un distributore automatico. Il costo di un distributore multi prodotto può aggirarsi anche intorno ai 10.000 – 11.000 euro.

In Italia esistono diverse aziende produttrici di distributori automatici. Ogni azienda offre distributori automatici tecnologicamente avanzati ed adatti ad ogni tipologia di prodotto. Solitamente viene inoltre offerta la possibilità di personalizzare le diverse caratteristiche delle vending machine in base al prodotto venduto (distributori con diverse temperature, refrigerati, con molle di dimensioni diverse e con software interni di diverso tipo).

Molte delle aziende produttrici hanno inoltre ideato una proposta franchising per coloro che desiderano avviare un’attività con i distributori automatici. Aprendo un’attività di distribuzione automatica in franchising vengono forniti, oltre alle vending machine ed ai prodotti di vendita, anche formazione, assistenza, consulenza e supporto costante all’imprenditore in ogni fase dell’attività, dalla scelta della location all’assistenza tecnica sui macchinari.

Per ogni distributore automatico, di qualunque tipologia, è richiesto un investimento che va mediamente dai 1.000 ai 5.000 euro fino ad arrivare anche a cifre più considerevoli in base alla tipologia di merce in esso contenuto.

 

Quanto guadagna un distributore automatico

 
I potenziali guadagni di un distributore automatico dipenderanno significativamente dalla dimensione dell'attività (singolo distributore, negozio automatico, più distributori sparsi sul territorio, ecc), dalla tipologia e quantità di prodotti e servizi venduti, nonché dalla marginalità che questi garantiscono, oltre ovviamente alle condizioni di fornitura ottenute. Per stimare i potenziali guadagni di un distributore automatico o di un negozio automatico sarà necessario stilare un business plan completo di prospetto economico-finanziario ed analisi dei costi e dei potenziali ricavi.

A titolo esemplificativo, una piccola attività di distributori automatici ben avviata arriva ad un fatturato annuo che parte da un minimo di 50.000 euro sino ad un fatturato medio di 80.000 / 100.000 euro, a seconda del numero di distributori e dei prodotti venduti. Gli utili netti dipenderanno dai costi che si devono sostenere e dalle altre specifiche dell'attività.

 

Elenco delle aziende di distributori automatici che offrono affiliazione / vendita di distributori automatici:

Aura

Investimento a partire da € 990

Aura è il primo sistema interamente automatizzato che permette di offrire vari servizi nel settore delle scommesse, delle ricariche e dei pagamenti. Avvia il tuo business a costo zero, il deposito cauzionale ti sarà restituito.

Vai alla pagina del marchio

B.Bottega di Pasta

Investimento a partire da € 4.500

Diventa distributore della nostra pasta artigianale. La Felicità non è una cosa che va data per scontata: essere persone felici passa anche dal mangiar bene e dallo stare insieme.

Vai alla pagina del marchio

EcoReversa

Investimento a partire da € 19.900

EcoReversa è un franchising innovativo che offre soluzioni all'avanguardia per la raccolta ed il riciclo dei rifiuti plastici. Un servizio vantaggioso per pianeta, cittadini, aziende ed enti pubblici.

Vai alla pagina del marchio

I’m Baby

Investimento a partire da € 0

Con I’m Baby potrai avviare la tua attività dedicata all'infanzia, offrendo prodotti per bambini e neonati di elevata qualità, sicuri e certificati.

Vai alla pagina del marchio

Il Vizietto

Investimento a partire da € 29.900

Il primo Sexy Shop Automatico in franchising con oltre 40 negozi in tutta Italia senza royalty e minimo di acquisti.

Vai alla pagina del marchio

Joint24

Investimento a partire da € 15.000

il franchising di Eurodispenser, leader di distribuzione automatica dal 1994. Aprire e gestire un distributore automatico di prodotti alla cannabis.

Vai alla pagina del marchio

Love Canapa

Investimento a partire da € 9.900

Love Canapa permette di aprire un negozio, o un distributore automatico, specializzato in canapa a 360°con elevati standard di qualità.

Vai alla pagina del marchio

NonnaMaria24

Investimento a partire da € 8.900

Grazie al franchising di NonnaMaria24 potrai avviare la tua attività nel settore della cannabis legale con un brand leader e forniture a prezzi da grossista.

Vai alla pagina del marchio

Nordest Wash Laundry

Investimento a partire da € 19.990

Lavanderie self service a marchio Nordest Wash Laundry. Brand esperto e consolidato che opera da diversi anni nel settore.

Vai alla pagina del marchio

Patata24

Investimento a partire da € 44.500

Patata24 è l'unico franchising in Italia ad offrirti un servizio rivoluzionario, che ti farà rientrare in brevissimo tempo dell'investimento. Di cosa parliamo? Dell'unico marchio che ti permette di vendere self-service patatine fritte!

Vai alla pagina del marchio

 

Visiona tutti i migliori marchi di distributori automatici in franchising qui.

 

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Cerca