Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
martedì 07 febbraio 2017

Come fare business noleggiando mezzi di trasporto 

Aprire un autonoleggio

Leggi anche la guida generale: Come avviare un'attività

Visita la sezione dedicata alle attività di noleggio in franchising cliccando qui.

aprire un autonoleggio

In Italia, così come nel mondo, le auto sono il principale mezzo di trasporto utilizzato. Se ne apprezza la comodità assoluta e l’indipendenza che consente negli spostamenti. Per questa ragione non è difficile capire come gli autonoleggi siano attività che offrono un’opportunità di guadagno interessante con fatturati stimati di tutto rispetto.

Leggi anche: Costi e Ricavi di un Autonoleggio a Medio Lungo Termine


Il mercato

Il mercato riguardante il noleggio di auto e furgoni, soprattutto a breve termine e senza conducente, è in espansione e, nonostante la crisi economica, è un settore che mostra una tendenza tra le più positive. Il numero di persone che si rivolgono agli autonoleggi sono in costante crescita ed il target è molto ampio: turisti, famiglie, aziende e professionisti. Le persone scelgono infatti di noleggiare un’auto o un furgone per svariate ragioni: matrimoni, eventi, trasferte lavorative, spostamenti durante le vacanze, traslochi e molte altre. Anche il numero degli autonoleggi presenti sul territorio è in crescita e, infine, il prezzo richiesto per il noleggio di auto e furgoni è in calo. Tutti fattori, questi, che mostrano un settore in espansione e con buone prospettive di sviluppo futuro.


L'iter burocratico e i requisiti

Aprire un autonoleggio non richiede conoscenze, competenze o requisiti particolarmente restrittivi ma sicuramente richiede tempo, impegno, spirito imprenditoriale e un budget di partenza ingente per l’acquisto delle auto da noleggiare.

L’iter per avviare il proprio autonoleggio varia a seconda del tipo di servizio che si vuole offrire. Si può infatti scegliere di offrire un servizio di noleggio a breve o lungo termine, con autista o meno.

Nel caso di un autonoleggio con autista per avviarlo sarà necessario richiedere al comune una licenza specifica, concessa dall’ente locale previo superamento di un concorso pubblico.

Per avviare un autonoleggio senza conducente, invece, la licenza si otterrà mediante una semplice dichiarazione di inizio attività presso il Comune.

Se sono presenti dei dipendenti, in entrambi i casi, andranno comunicati ogni anno i relativi dati anagrafici presso il Comune e pagati i contributi previdenziali.

Per aprire un autonoleggio a breve termine, infine, bisognerà adempiere ai seguenti passaggi comuni:

  • Apertura di una Partita Iva.
  • Iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio (Albo Artigiani).
  • Possedere la patente di guida.
  • Non aver riportato condanne penali o fallimentari.
  • Avere a disposizione un’autorimessa o un parco auto.
  • Redigere un contratto che riporti chiaramente le condizioni del servizio offerto e le responsabilità di entrambe le parti in caso di incidenti, furti, malfunzionamenti dell’auto, ecc.
  • Assicurare i mezzi di trasporto che si noleggia e provvedere a regolari manutenzioni e revisioni.
  • I locali devono essere a norma di legge ed ottenere il nulla osta da parte dell’Asl.
  • Se si posseggono più di 9 vetture, bisognerà ottenere l’autorizzazione per la prevenzione degli incendi da parte dei Vigili del Fuoco.
  • Infine bisognerà inviare al Comune diversi la planimetria dei locali ed i dati di tutte le vetture possedute.


Come reperire i mezzi?

Quando si avvia un autonoleggio ci sono diverse possibilità per quanto riguardo il reperimento delle automobili e dei furgoni.

La prima possibilità è quella dell’acquisto classico che può avvenire presso concessionari o presso altri rivenditori di auto nuove o usate. Questa, se pur vengono concesse agli autonoleggi sconti convenienti, è l’opzione più costosa. Per una decina di auto serviranno infatti oltre 100.000 euro. Questa somma unita a tutti gli altri costi da sostenere porta l’investimento iniziale necessario a circa 300.000 euro.

L’investimento può però essere notevolmente ridotto se si opta per soluzioni alternative quali il leasing, il franchising o un accordo di sub-locazione con società di noleggio a lungo termine. Queste tre opzioni permettono tutte di non dover acquistare direttamente le automobili, contro il pagamento di canoni periodici, e di ridurre così al minimo il budget necessario per avviare l’attività.

Il leasing, il franchising o la sub-locazione permettono inoltre di usufruire di un vantaggio non meno importante: il riassortimento. Mediamente, quando si parla di autonoleggi, la vita utile dei mezzi è di circa una decina di mesi. Successivamente a questo termine è importante rinnovare l’offerta, sia per incontrare la domanda mutevole del mercato sia per offrire mezzi di qualità sempre elevata.


Come avere successo

Per aprire un autonoleggio di successo, inoltre, sarà necessario fare attenzione a diversi elementi chiave:

  • Marketing. La pubblicità svolta sul web, con cartelloni pubblicitari e volantini, è di fondamentale importanza per ogni attività commerciale. Nel caso dell’autonoleggio è importante calibrare una campagna marketing in base al proprio mercato di riferimento ed all’ampiezza dell’attività.
  • Sito internet con sistema di prenotazione online. Per ogni autonoleggio di successo è necessario creare un proprio portale dove pubblicizzarsi, mostrare i dettagli ed i costi del servizio, permettere al cliente di accedere a tutta la modulistica necessaria e di compilarla online e permettere prenotazioni e pagamenti online tramite carte di credito.
  • Ubicazione. Scegliere la location ideale è fondamentale per il successo dell’attività: vicinanza ad aeroporti, stazioni, mezzi di trasporto pubblici, zone di interesse turistico o in prossimità di aziende. Anche studiare il mercato di rifermento è determinante: il bacino di utenza, la concorrenza, il tipo di domanda ed i relativi servizi da offrire.

Inoltre, un’idea imprenditoriale nuova, dalle buone prospettive ed intuibili vantaggi, è l’autonoleggio a domicilio. In questo caso l’ubicazione dell’autonoleggio non è più un fattore determinante in quanto le auto vengono consegnate direttamente nel luogo indicato dal cliente.

Per visualizzare tutte le offerte di autonoleggi in franchising clicca qui.

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere