Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
venerdì 12 aprile 2019

I business di mobilità in espansione: "long term rent" e "car sharing" 

Costi e Ricavi di un Autonoleggio a Medio Lungo Termine

Leggi anche: Come aprire un autonoleggio - la guida completa

Visita le sezioni Franchising Auto e Moto e Franchising Noleggio

L’autonoleggio a medio e lungo termine è ad oggi una delle migliori scommesse che si possano fare per entrare nel settore delle auto e della mobilità. Per molti aspiranti imprenditori che desiderano entrare nel mercato delle auto, della mobilità e del noleggio, aprire un noleggio a medio/lungo termine può essere, con le dovute accortezze, un’occasione di business altamente remunerativa.

costi ricavi autonoleggio medio lungo termine

 

Il settore ed i “segreti” per avere successo

Ad oggi a rivolgersi agli autonoleggio a medio e lungo termine non sono più solamente le aziende, i liberi professionisti e gli agenti, ma anche i privati.

Infatti, sempre più privati, complici le novità del settore, le tariffe fisse e chiare, nonché l’espansione della “sharing economy”, decidono di “abbandonare” l’auto di proprietà a fronte dell’utilizzo di formule più dinamiche, personalizzabili e convenienti quali il “car sharing “o il “long term rent”.

Ad oggi sono già 30.000 gli italiani, secondo le recenti analisi condotte dall’ANIASA, che hanno optato per il noleggio a lungo termine come soluzione primaria per la propria mobilità, e le prospettive di sviluppo futuro sono davvero incoraggianti per chi desidera avviare un business di questo tipo.

Tuttavia, per avviare un auto noleggio a lungo termine di successo è necessario contribuire all’ampliamento di questo dato, mediante una proposta di qualità, tariffe chiare e fisse, ed un linguaggio, oltre che una proposta, totalmente incentrata sulla “customer experience” e sulle moderne esigenze del proprio target, non più composto solo da aziende e professionisti avvezzi al servizio di noleggio, ma anche da privati che si approcciano per la prima volta a soluzioni quali noleggio a medio e lungo termine, car sharing o leasign.

 

Quanto bisogna investire? Tutti i costi da affrontare

Avviare un autonoleggio a medio e lungo termine richiede un investimento importante ed abbastanza ingente.

Se si opta per la classica soluzione dell’acquisto delle vetture, in particolar modo, l’investimento iniziale necessario ad avviare un auto noleggio a medio e lungo termine è piuttosto cospicuo e comporterebbe, per la maggior parte degli aspiranti imprenditori, il ricorso a finanziamenti o mutui.

L’investimento base necessario per aprire un autonoleggio a medio e lungo termine va da un minimo di 100.000 euro sino ad oltre 300.000 euro.

Un investimento importante che si compone delle seguenti principali voci di costo da dover affrontare:

Acquisto delle auto, che da solo comporterà una spesa di circa 100.000 euro per una decina di auto.

Allestimento della location, la quale dovrà avere buon posizionamento, visibilità, facile accesso, vicinanza a mezzi pubblici, posizionamento strategico vicino ad aziende, stazioni, aeroporti, ecc, nonché una metratura sufficiente per l’esposizione delle auto, per l’ufficio nel quale accogliere i clienti e per un parco auto dove custodire le vetture. Tra l’affitto, le utenze, l’allestimento, la fornitura di arredi, software, hardware, insegne, ecc, nonché per la messa a norma di tutti gli spazi possono servire altri 100.000 euro.

Infine, i restanti costi da affrontare andranno per tutti gli adempimenti burocratici, le iscrizioni, la stipula delle necessarie assicurazioni e della modulistica, il mantenimento delle auto con revisioni e controlli, nonché per le campagne di promozione, inaugurazione, per il pagamento degli stipendi del personale e per la creazione di un portale web, possibilmente con sistema di prenotazione online e la possibilità di compilare in forma telematica tutti i documenti.

 

Come risparmiare e le formule più convenienti

Un’importante soluzione da tenere in considerazione, per ridurre notevolmente l’investimento iniziale necessario, è quella di rivolgersi a formule quali il leasing, il franchising o la sub locazione per la fornitura delle auto. Questo sistema permette di dilazionare i pagamenti, corrispondendo dei canoni periodici minori, e spalmando l’investimento su un più lungo periodo.

Non solo questo sistema permetterà di risparmiare sull’investimento iniziale decine o centinaia di migliaia di euro, ma permetterà anche di aggiornare periodicamente la propria flotta auto con modelli sempre nuovi e prestati, risparmiando così da un lato sulle revisioni e riparazioni e dall’altro potendo garantire un costante riassortimento di auto ai propri clienti ed i modelli più nuovi, in voga e richiesti.

Particolarmente conveniente, infine, risulta il franchising. Aprire un autonoleggio a medio lungo termine in franchising permette di usufruire non solo di speciali agevolazioni di pagamento e fornitura ma anche di format low cost (con investimenti a partire da 10.000 €) e chiavi in mano, comprensivi di tutti i servizi ed elementi necessari all’avvio ed alla gestione dell’attività con professionalità e successo. Formazione, assistenza, consulenza legale e burocratica, supporto costante, affiancamento, fornitura di software ed arredi, noleggio con auto di proprietà della casa madre, senza necessità di acquisto, possibilità di offrire una vasta gamma di servizi per la mobilità e l’utilizzo di un marchio noto sono solo alcuni dei vantaggi offerti agli affiliati.

 

Quanto si guadagna? La stima dei ricavi potenziali

Il fatturato del settore del noleggio auto ha ad oggi superato i 6 miliardi di euro, un dato importante ed in crescita che offre buone occasioni a chi desidera aprire un autonoleggio, soprattutto con formule quali il noleggio a lungo termine ed il car sharing. Questi due servizi sono infatti quelli con il tasso di sviluppo maggiore e suscitano un crescente interesse anche da parte dei privati.

Aprire un autonoleggio a medio e lungo termine offre quindi la possibilità di entrare in un mercato redditizio e, con le dovute accortezze, anche i guadagni ed i ricavi personali non saranno da meno.

In base alla dimensione del locale, alla somma investita inizialmente ed ai costi fissi e variabili successivi, nonché al numero di auto proposte ed ai servizi di mobilità offerti, i guadagni di un autonoleggio a medio lungo termine potrebbero sensibilmente variare.

Per avere una stima corretta dei potenziali ricavi ed utili, nonché degli ammortamenti e dei tempi di rientro dall’investimento effettuato, è fondamentale redigere un business plan con un’analisi accurata specifica sul proprio business di costi, ricavi potenziali, e con un prospetto finanziario, economico e di budget prudente.

Difficile fare una stima esatta degli utili e dei fatturati stimanti per l’apertura di un nuovo autonoleggio a medio e lungo termine. Tuttavia, per capire le potenzialità del business, basti pensare che ad oggi il fatturato delle realtà più consolidate e ramificate di noleggio auto (stiamo comunque parlando dei grandi player del settore, presenti sul mercato da anche oltre 50 anni) arriva a toccare anche i 70 / 80 milioni di euro l’anno.

Visita le sezioni Franchising Auto e Moto e Franchising Noleggio per le migliori proposte di settore

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere