Logo AIF

Aprire un Franchising di Abbigliamento Uomo

Come entrare da Leader nel settore della Moda Maschile

7 minuti

Leggi anche: Come aprire un negozio di abbigliamento - guida completa

Scopri i migliori Franchising di Abbigliamento Uomo a cui affiliarti QUI

La moda in Italia resta ad oggi uno dei settori maggiorente redditizi e di successo, nonché il preferito di moltissimi aspiranti imprenditori che desiderano aprire il proprio negozio di abbigliamento.

Tra le diverse scelte, quella di aprire un negozio di abbigliamento uomo è una delle più semplici, ma anche efficaci. Ad oggi, infatti, anche il pubblico maschile è sempre più attento alla propria immagine ed alle tendenze fashion, dedicando un importante budget all’acquisto di abiti, accessori e scarpe.

aprire franchising abbigliamento uomo

Se pur le consumatrici siano ad oggi ancora il target preferito dei negozi di abbigliamento, in quanto mediamente acquistano di più, è anche vero che la concorrenza per quanto riguarda i negozi di abbigliamento donna è elevatissima, e spesso spietata. Diverso è invece il discorso per quanto riguarda l’abbigliamento uomo.

Aprire un negozio di abbigliamento uomo di fatti permette di differenziarsi dalla concorrenza, offrendo ai consumatori un luogo in cui trovare unicamente abbigliamento maschile, accessori, scarpe e borse, adatti ad ogni occasione.

Puntando sul fatto che l’offerta di abbigliamento uomo è spesso molto sacrificata in negozi rivolti ad ambo i sessi (intimo, multimarca, per uomo e donna, ecc), e del tutto assente in altre tipologie di negozi di abbigliamento specializzati (donna, bambini, ecc), i negozi di abbigliamento uomo possono quindi, con la giusta gamma di prodotti, strategie di prezzo e promozionali efficaci, ed un posizionamento strategico ed accuratamente scelto, accaparrarsi la maggior parte dei consumatori di sesso maschile in cerca di abbigliamento.

 

Come Funziona, i Vantaggi e gli Svantaggi del Franchising

Aprire un negozio di abbigliamento uomo in franchising è ad oggi una delle scelte che più conviene considerare. Rispetto all’avvio in autonomia di fatti i vantaggi sono molteplici, tra cui, solo per citarne alcuni, l’importanza di utilizzare un marchio noto, le condizioni di fornitura riservate agli affiliati e tutti i servizi inclusi nel contratto di affiliazione.

Tra i maggiori vantaggi di aprire un franchising di abbigliamento uomo troviamo inoltre:

  • merce in conto vendita
  • agevolazioni sui prezzi di fornitura e sulle condizioni di pagamento
  • riduzione del rischio d’impresa
  • formazione completa ed aggiornamento
  • servizi di assistenza, affiancamento e supporto a 360°
  • progettazione e realizzazione chiavi in mano del negozio
  • fornitura completa
  • visibilità a livello nazionale, o internazionale

Vediamo ora come funziona l’apertura di un negozio di abbigliamento uomo in franchising e le principali condizioni del contratto di affiliazione commerciale.

Il contratto di affiliazione commerciale è un accordo tra due parti, che condividendo reciproci vantaggi ed obblighi, restano indipendenti. Da un lato abbiamo l’affiliato (franchisee) e dall’altro l’affiliante (franchisor).

L’affiliato, attraverso il franchising, può aprire un negozio di abbigliamento uomo sfruttando il marchio della casa madre affiliante, la relativa visibilità e riconoscibilità, nonché il format di successo già creato, e collaudato, dall’affiliante in anni o decenni di esperienza. In questo modo l’affiliato potrà contare su un business chiavi in mano, dal comprovato successo e con una gestione più snella ed agevole, oltre a diversi vantaggi anche di natura economica e ad un rischio di impresa più ridotto.

Di contro, il franchisor potrà vedere il proprio marchio ed il proprio format espandersi entro i confini nazionali, o internazionali, in maniera relativamente rapida, contro costi ed oneri nettamente più ridotti rispetto ad un espansione diretta. Di fatti, grazie al franchisee, il franchisor potrà ridurre gli oneri di gestione ed i costi, grazie ad una ridistribuzione di questi ultimi sui propri affiliati.

Entrambe le parti coinvolte avranno dunque benefici, ma anche oneri reciproci. Il contratto di affiliazione commerciale non ha un’unica formula e può presentare differenti condizioni, stabilite da ogni singolo franchisor. Esistono di fatti i contratti di affiliazione commerciale standard che permettono l’apertura di un negozio di abbigliamento uomo in franchising, quelli multipli, che permettono di aprire più di un negozio dello stesso marchio in zone differenti, e perfino il contratto di master franchising che permette di gestire in esclusiva (spesso nazionale) tutte le aperture in franchising, diventando il riferimento di tutti gli affiliati di quel territorio, oltre che poter diventare anche affiliato in prima persona.

Generalmente, se pur le condizioni, i costi ed i vincoli, presentati da contratto franchising sono differenti da azienda ad azienda, questo presenta quasi sempre alcuni elementi comuni:

  • il franchisee si impegna a rispettare gli standard e le indicazioni della casa madre (a livello gestionale, promozionale, di comunicazione, esposizione della merce, mantenimento dell’immagine corporate, ecc)
  • il franchisor si impegna a trasferire all’affiliato tutte le necessarie nozioni e competenze, oltre che elementi, necessari all’avvio ed alla gestione di un negozio di abbigliamento uomo di successo (formazione, assistenza, manuale operativo, fornitura completa di arredi, merce e materiale promozionale, ecc)
  • entrambe le parti si scambieranno servizi contro il pagamento di somme di denaro (in cambio della fee d’ingresso pagata dall’affiliato, l’affiliante offrirà l’utilizzo del marchio e dell’immagine oltre a servizi iniziali di assistenza, analisi, pianificazione e supporto; in cambio delle royalty e dei contributi pubblicitari, l’affiliante offrirà all’affiliato servizi marketing e promozionali, assistenza costante e continua, corsi di aggiornamento, ecc; in cambio dell’investimento iniziale complessivo il franchisor offrirà al franchisee tutto il necessario dall’arredo ai software e sino alla merce di vendita)

 

Cosa Serve

Per aprire un negozio di abbigliamento uomo in franchising, le condizioni ed i requisiti necessari, nonché le richieste della casa madre varieranno in base alla tipologia di contratto ed all’azienda affiliante.

Generalmente non vengono richieste competenze o conoscenze di natura personale, né tantomeno esperienze pregresse nel settore. Se pur siano sempre utili e preferenziali esperienze di vendita, gestione ed organizzazione, la casa madre offre all’affiliato una formazione completa e professionale che permette anche ai neofiti alla prima esperienza nel settore, o nel mondo imprenditoriale, di aprire il proprio negozio di abbigliamento uomo in franchising di successo.

Le uniche doti di natura personale sempre richieste in questo settore sono quelle di comunicazione e predisposizione al contatto con la clientela, predisposizione al lavoro in team e leadership, predisposizione imprenditoriale e passione per il settore fashion.

Anche per quanto riguarda gli elementi necessari all’apertura e gestione del negozio, sarà il franchisor ad offrire tutti il necessario al franchisee, che dunque non dovrà trovare in autonomia i fornitori o progettare il locale in quanto sarà la casa madre ad offrire progettazione ed allestimento del negozio, fornitura di arredi ed espositori, fornitura di attrezzature e software, fornitura della merce di vendita e del materiale promozionale, e così via.

All’affiliato viene generalmente offerto supporto anche per le analisi preliminari, gli studi e le pianificazioni iniziali, oltre ad un supporto completo per il reperimento della più strategica location.

Vengono tuttavia posti quasi sempre vincoli stringenti riguardo al locale e precisamente riguardo alla metratura minima che questo deve avere, al bacino di utenza minimo locale, alla visibilità offerta dalla location, all’affluenza di persone, nonché alla tipologia di allestimento e layout.

Per quanto riguarda gli aspetti di natura prettamente legale e burocratica, anche qui la casa madre segue generalmente gli affiliati, grazie ai propri commercialisti e legali, offrendo supporto completo per l’espletamento di tutte le pratiche, comunicazioni ed iscrizioni.

Per quanto riguarda i costi di avvio e gestione, infine, la casa madre richiederà un investimento iniziale, e se pur alle volte non siano richieste, possono essere previste fee d’ingresso, royalty e contributi di diverso genere (pubblicitari, per utilizzo software, ecc). Inoltre, soprattutto quando la merce viene offerta in conto vendita o vengono offerte speciali agevolazioni come il comodato d’uso gratuito di software o attrezzature, il franchisor può richiedere ai franchisee garanzie o fidejussioni bancarie.

L’investimento iniziale richiesto per aprire un negozio di abbigliamento uomo in franchising, con format chiavi in mano, parte da un minimo di circa 20.000 euro sino ad oltre 100.000 euro, in base alla dimensione dell’attività e del negozio, alla notorietà del marchio, ecc.

Tutti i costi di gestione come rifornimenti, promozioni a livello locale, affitto ed utenze, personale, ecc, sono di competenza dell’affiliato, a meno che non venga disposto diversamente dal contratto di franchising.

Confronta i migliori Franchising di Abbigliamento Uomo QUI

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Cerca