Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
lunedì 07 ottobre 2019

Investire nel fitness è una scelta redditizia, anche nel settore retail 

Aprire un Franchising di Abbigliamento Sportivo


Il settore del fitness è in costante incremento, e sempre più redditizio per gli aspiranti imprenditori che decidono di investirvi. Non solamente le palestre, i centri fitness ed i corsi sportivi, nonché formativi per figure quali coach, giocatori sportivi, ed e-sportivi, ecc, sono in aumento, ma anche il settore dell’abbigliamento, da sempre vanto dell’Italia nel mondo, sta abbracciando con successo questo settore.

Confronta QUI tutti i migliori Franchising di Abbigliamento Sportivo

Leggi anche: Come aprire un negozio di abbigliamento partendo da zero

Note catene di abbigliamento, accessori ed attrezzature sportive quali Decathlon, o grandi marchi produttori di abbigliamento sportivo e leader nel settore come Nike, Adidas e Under Armour, hanno dimostrato come il settore dell’abbigliamento sportivo sia potenzialmente molto redditizio, nonché di successo, ed un’ottima occasione di investimento.

Aprire un negozio di abbigliamento sportivo permette di intercettare un vasto target di clientela. In base ai prodotti che si deciderà di proporre di fatti si potranno attrarre sportivi professionisti o amatori, giovani, bambini ed adulti di ambo i sessi, appassionati di sport specifici e particolari, di escursioni ed attività fisica o di fitness. La scelta migliore in fase iniziale è sicuramente quella di specializzarsi in un determinato target, particolarmente redditizio nella zona di interesse, oppure quella di offrire una gamma variegata di prodotti sportivi dall’abbigliamento alle calzature, passando per le attrezzature da allenamento e per gli accessori, oltre ad offrire sia abbigliamento sportivo tradizionale che in materiali tecnici e professionali.

Un’idea interessante, che riduce notevolmente il rischio d’impresa ed i costi, e permette di utilizzare un format già collaudato e di sicuro successo sul mercato, oltre ad accedere a prodotti di primissima qualità a condizioni altamente competitive, è quella di aprire un negozio di abbigliamento sportivo in franchising, affiliandosi ad una nota catena con un brand già noto e consolidato sul mercato.

aprire franchising abbigliamento sportivo

 

Come Funziona

Aprire un negozio di abbigliamento sportivo in franchising permette di avviare un negozio in maniera indipendente, ma con tutti i vantaggi che comporta l’avere alle spalle un’azienda esperta, consolidata, e già nota alla clientela.

Le due parti rimangono di fatti indipendenti ma devono rispettare reciproci obblighi ed oneri.

L’affiliato dovrà rispettare gli standard imposti dalla casa madre, i requisiti e tutti gli oneri presenti nel contratto di affiliazione commerciale (come pagamento di fee d’ingresso, royalty, contributi pubblicitari, ecc), in cambio dell’utilizzo di un format di successo e di semplice gestione, che permette l’ingresso nel settore anche ai neofiti.

L’affiliante, o casa madre, di contro si obbliga a trasferire all’affiliato tutte le conoscenze e competenze necessarie ad avviare e gestire il business in modo autonomo e proficuo, traducibile con il know-how acquisito. In cambio, l’azienda franchising vedrà ampliare la propria rete di negozi e la notorietà del proprio brand, senza dover far fronte interamente e direttamente a tutti i costi ed oneri di avvio e gestione dei singoli punti vendita.

Per scegliere il migliore franchising di abbigliamento sportivo a cui affiliarsi sarà bene confrontare le proposte di più marchi operanti nel settore, grazie a portali e riviste specializzate o fiere di settore, individuando in primis le proposte che più si avvicinano ai propri obiettivi imprenditoriali nonché alle proprie capacità e predisposizioni, oltre che in relazione al budget a disposizione per l’avvio.

Oltre a considerare il format proposto, la mission aziendale e la filosofia della casa madre, nonché l’investimento minimo richiesto, sarà bene valutare anche la notorietà acquisita dal marchio, l’estensione della rete franchising e la reputazione sul mercato, nonché tutti gli elementi (servizi offerti, oneri, agevolazioni sulle forniture, ecc) previsti dal contratto di affiliazione, il quale potrà variare sensibilmente da azienda ad azienda.

 

Cosa Serve, Iter e Costi

Per aprire un franchising di abbigliamento sportivo non sarà necessario obbligatoriamente possedere competenze in materia di vendita o conoscenze a livello di gestione, imprenditoriale o riguardo il mondo sportivo e dell’abbigliamento tecnico. Infatti, la casa madre offre tutto il know-how e la formazione necessari ad acquisire le principali competenze e conoscenze necessarie.

I requisiti di natura personale, così come quelli riguardanti la location, la visibilità, le caratteristiche del locale e del bacino di utenza locale, e così via, sono tuttavia a discrezione della casa madre ed esplicitati in fase iniziale e conoscitiva dalla stessa.

Oltre a rispettare tutti gli standard e parametri imposti dall’azienda scelta, sarà necessario far fronte all’iter burocratico richiesto per l’apertura di un negozio di vendita. Fortunatamente, anche per questo passaggio la casa madre offre generalmente completo supporto, consegnando l’attività chiavi in mano all’imprenditore che dovrà dunque solamente affidarsi al supporto ed all’affiancamento della casa madre per tutto ciò che riguarda gli adempimenti burocratici, ma anche il reperimento e l’allestimento di un locale, e così via.

Anche per quanto riguarda le forniture (arredi, attrezzature, software, insegne, materiale e prodotti di vendita), sarà la casa madre ad offrire tutto all’affiliato mediante rifornimenti centralizzati o presso fornitori convenzionati.

Generalmente, per aprire un negozio di abbigliamento sportivo chiavi in mano, con una metratura iniziale minima di circa 50 mq, sarà richiesto un investimento iniziale complessivo di almeno 30.000 euro.

 

Vantaggi e Svantaggi del Franchising

Se pur la tentazione di aprire un negozio di abbigliamento sportivo in autonomia sia forte, in quanto permette di avere una maggiore libertà e capacità decisionale riguardo marchio, immagine e prodotti di vendita, aprire un negozio di abbigliamento sportivo in franchising presenta importanti agevolazioni.

Di seguito vediamo i principali vantaggi dell’aprire un negozio di abbigliamento sportivo in franchising:

  • utilizzo di un marchio noto ed apprezzato
  • ingresso nel settore con una posizione di leadership, in base al posizionamento del brand
  • acquisizione e fidelizzazione più rapida della clientela
  • trasferimento di know-how, esperienze, modalità di gestione ed organizzazione con corsi di formazione, aggiornamento e manuali operativi
  • offerta di supporto, assistenza ed affiancamento costanti a 360°
  • utilizzo di un format già testato e dal comprovato successo, con una gamma di prodotti accuratamente studiata e selezionata
  • semplificazione dell’avvio e della gestione
  • riduzione dei costi grazie al potere commerciale acquisito dalla rete
  • format chiavi in mano, con fornitura completa di merce, arredi, attrezzature, software, ecc.
  • condizioni vantaggiose ed agevolate per la fornitura di merce come il conto vendita, il ritiro gratuito delle rimanenze e così via
  • supporto completo per valutazione, progettazione ed allestimento del negozio
  • supporto per selezione del personale
  • supporto lancio, marketing e promozioni centralizzate a livello nazionale

Prima di aprire un negozio di abbigliamento sportivo in franchising, sarà tuttavia necessario valutare anche i rischi e gli oneri, nonché i costi previsti da questa formula imprenditoriale, tra cui:

minore libertà decisionale e flessibilità riguardo:

  • prezzi di vendita
  • strategie comunicative e promozionali
  • layout ed allestimento del negozio
  • gamma di prodotti e marchi venduti

costi obbligatori in forma fissa, o percentuale, sia una tantum all’avvio che in maniera periodica successivamente:

  • fee d’ingresso alla rete
  • royalty sul fatturato
  • contributi pubblicitari
  • fidejussioni o garanzie per la merce (soprattutto quando questa viene offerta in conto vendita)
  • contributi per utilizzo di software, attrezzature o arredi in comodato d’uso
  • minimi d’ordine

rispetto di un contratto che, a meno di violazioni di una delle parti o accordi tra queste, avrà una durata minima difficilmente inferiore ai 3 anni

Confronta QUI tutti i migliori Franchising di Abbigliamento Sportivo

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere