Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
mercoledì 23 marzo 2011

Trovare un lavoro 

Come aprire una tabaccheria o acquistare una tabaccheria già avviata

Agg.to 2015 - Questo articolo è del marzo 2011. Per leggere l'articolo aggiornato e completo su come aprire una tabaccheria ti inviatiamo a cliccare qui e a leggere la nuova guida completa per aprire una tabaccheria. Per completezza leggi anche Come aprire una ricevitoria del lotto.

tabaccheria, aprire tabaccheria

Eccoci con un nuovo articolo. Questa volta affronteremo l'argomento tabaccheria. A quanto pare molti nostri visitatori hanno un chiodo fisso: Diventare tabaccaio. In questo articolo analizzeremo i pro e i contro di aprire una tabaccheria, illustreremo l'iter necessario per avviarla e per gestirla.

La tabaccheria è un negozio, generalmente di dimensioni medio/piccole, nato per controllare la vendita di prodotti da fumo e le marche da bollo che nel passato e ancora oggi sono sotto il monopolio dello stato.
Attualmente un imprenditore che decidesse di aprire un tabaccheria potrebbe vendere svariate tipologie di prodotti: oltre ai tabacchi e ai valori bollati quindi, ricariche telefoniche, penne, quaderni, matite, cancelleria in genere, e negli ultimi anni le tabaccherie vengono adibite anche come ricevitorie per i giochi di stato e per la vendita dei biglietti delle lotterie "gratta e vinci". Con le reti telematiche di Lottomatica e Sisal vengono forniti ai clienti servizi quali il pagamento del bollo auto, canone televisivo RAI, multe e bollettini di utenze in genere.

Ecco quindi il primo punto: aprire una tabaccheria è il sogno di molti perchè è un'attività che produce un reddito continuo giorno dopo giorno e fornisce anche servizi di primaria importanza. Tabaccheria è sinonimo di un entrata sicura poichè incontra la totalità dell'utenza e il tabaccaio è un lavoratore autonomo che senza troppi stress gestisce un'attività in fasce orarie prestabilite e non esageratamente stancanti.

I requisiti
Il tabaccaio ha generalemnte due autorizzazioni:

  • autorizzazione AAMS per la rivendita di generi di monopolio;
  • autorizzazione comunale per il commercio al dettaglio di altri beni diversi da quelli di monopolio (carte da gioco, gadget, occhiali, cartoleria, penne, piccola merceria, profumi, ecc.).

Aprire una tabaccheria può essere o semplice/costoso, oppure difficoltoso/economico. Vediamo il primo caso: acquistare una tabaccheria già avviata che per problemi diversi da quelli della redditività della stessa, viene messa in vendita; il secondo caso ti porta ad avviare una tabaccheria da zero.
Il primo caso prevede un iter abbastanza semplice perchè acquisti un'attività di cui, grazie agli scontrini battuti, puoi verificarne la redditività, ma costoso poichè generalmente non vengono vendute a basso prezzo.

Per trovare i vari annunci di tabaccherie in vendita è sufficiente ricercare su google le seguenti parole:

  • vendesi tabaccheria;

  • tabaccherie in vendita;

  • cedesi tabaccheria;

  • vendita tabaccherie;

 

Il secondo iter è sicuramente più complicato anche se meno oneroso. Vediamo insieme i passi da seguire:

  • apertura partita IVA;
  • scelta della location;
  • Licenza e Produttività ;

- L'apertura della partita IVA è facile, è sufficiente andare da un commercialista.

- La scelta del luogo non è mai facile, in questo caso forse lo può essere ancora meno poichè il rilascio della licenza richiede il rispetto di rigorosi parametri riguardanti la zona, gli abitanti e le distanze rispetto alle altre tabaccherie. Nei comuni con più di 100.000 abitanti la distanza tra una tabaccheria e un'altra non deve essere inferiore ai 200 metri. Per quanto riguarda i comuni con popolazione compresa tra i 30.000 abitanti e 100.000 abitanti la distanza da una tabaccheria all'altra non deve essere inferiore a 250 metri. In ogni caso è consigliabile chiedere il dato esatto nel comune di proprio interesse poichè potrebbe variare.

- La licenza è obbligatoria per aprire una tabaccheria. Questa però viene rilasciata dal monopolio di stato (AAMS) attraverso una richiesta da inviare in carta semplice all'ufficio regionale dell'AAMS entro il 31 marzo di ogni anno. La domanda deve riportare le proprie generalità e i propri recapiti, il locale e la sua localizzazione, l'ubicazione di almeno 3 tabaccherie limitrofe indicando il numero identificativo e il comune di appartenenza per capire la produttività della zona. Se ci sono gli estremi per l'apertura in quella zona l'ente regione lancia un bando o un'asta pubblica a cui possono partecipare tutte le persone intenzionate ad aprire una tabaccheria in quel comune.
Il bando prevede l'assegnazione della licenza a chi possiede i parametri più idonei per l'apertura in quell'area. Se tramite la valutazione degli standard richiesti non si riesce ad assegnare la licenza, si procede con l'assegnazione della stessa al miglior offerente in termini economici.

Spero di essere stato il più esaustivo possibile, ma se avete dei dubbi non esitate a chiedere.

Se inceve di aprire una tabaccheria vorreste gestire una sala per la raccolta scommesse o sala gioco cliccate sul seguente link. Franchising Scommesse. Sono elencati i migliori marchi che offrono la possibilità di aprire una sala scommesse aiutandovi nell'allestimento e nell'iter per l'ottenimento della licenza.

 

Conviene aprire una tabaccheria?

La risposta è molto semplice: dipende. Per fare un'acquisto sicuro di una già esistenze, come detto sopra sarà sufficiente controllare gli scontrini, perchè a differenza delle altre attività la tabaccheria è tenuta a battere tutte le vendite relative ai tabacchi e alle transazioni lottomatica; in questo modo non è possibile ingrossare le vendite e c'è traccia di ongi introito.

Diverso è il discorso per una tabaccheria con nuova licenza in un posto dove prima non c'era. Qui non c'è un pregresso, ma in aiuto arrivano i rigidi parametri dell'AAMS di concessione licenza, grazie ai quali permettono di capire se in una data zona ci siano i "numeri" necessari ad una nuova tabaccheria per essere remunerativa per il suo gestore.

Se desideri trovare spunti interessanti per metterti in proprio visita la sezione Aprire un'attività e idee imprenditoriali.

 

Licenza: procedura, info e costi

La Domanda di autorizzazione all'AAMS, ai sensi della normativa vigente, prevede 4 tipologie di operatori e quindi 4 licenze diverse:

Rivendite ordinarie: le comuni tabaccherie che non devono:

  • essere più vicine di di 300 metri nei comuni con popolazione fino a 30 mila abitanti
  • più di 250 metri nei comuni con un numero di abitanti compresi fra 30 mila e 100 mila
  • e più di 200 metri nei comuni con più di 100 mila residenti.

Nei comuni fino a 10 mila abitanti inoltre non è consentita la creazione di una nuova rivendita se c'è già una tabaccheria ogni 1500 persone;

Rivendite speciali: sono situate presso strutture particolari come ad esempio aeroporti, stazioni, porti, centri commerciali, ecc.;

Patentini: vengono assegnati ad attività già esistenti che per loro natura hanno molto passaggio clientelare (bar, ad esempio) qualora non vi sia una necessaria copertura dalle tabaccherie ordinarie o speciali.

Distributori automatici: autorizzazione aggiuntiva per il rivenditore autorizzato (ordinario o speciale) che voglia installare un distributore di tabacchi self service 24h fuori dal proprio negozio.

Cliccando qui potete scaricare il PDF per fare la domanda di richiesta licenza e iniziare l'iter di apertura. La domanda è inviabile tra Gennaio e marzo.

Per conoscere i costi e altre informazioni su come aprire una tabaccheria leggi anche: Aprire e gestire una tabaccheria

Luca Cortesi
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere