Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
venerdì 09 marzo 2018

Come entrare nel mondo dei tattoo senza essere un tatuatore 

Aprire un negozio di prodotti per Tatuaggi e Piercing: iter e costi

Trova altre Idee Imprenditoriali QUI

Visita la sezione Franchising Tatuaggi e Piercing


I tattoo shop, ovvero gli studi specializzati in tatuaggi e piercing, sono in graduale ma costante aumento in ogni piccola e grande città d’Italia. Solo in Italia si conta attualmente che ben il 13% degli italiani abbiano almeno un tatuaggio, dato che presenta interessanti prospettive di crescita anche per il futuro. Gli appassionati di tattoo sono in aumento, così come gli aspiranti imprenditori e gli artisti desiderosi di mettersi in proprio in questo settore.

Se per aprire uno studio di tatuaggi e piercing è necessario essere o assumere artisti qualificati ed esperti, entrare nel settore dei tatuaggi è possibile anche senza avere capacità stringenti. Vi è infatti la possibilità, per tutti gli appassionati del mondo tattoo e piercing, di aprire un negozio di prodotti, accessori ed attrezzature per tatuaggi e piercing.

aprire negozio tatuaggi piercing

 

Cosa serve

Per fidelizzare la clientela è fondamentale saper offrire un servizio professionale e competente, per questa ragione, pur non essendo obbligatorio, è importante conoscere ogni prodotto venduto nonché tutte le nozioni di base del mondo del tatuaggio e del piercing. Oltre alla formazione iniziale sarà importante mantenersi sempre aggiornati sulle novità del settore e sulle ultime tendenze, partecipando a fiere ed eventi, in modo da offrire oltre che una consulenza professionale alla clientela anche i migliori e più innovativi prodotti sul mercato.

Altro elemento da considerare per aprire un negozio di prodotti per tatuaggi e piercing è la localizzazione. Punti strategici per aprire un negozio di questo tipo sono in prossimità di studi di tatuatori, in zone centrali e ad elevato afflusso pedonale e veicolare.

Il locale necessario per permettere un’esposizione ottimale dei prodotti dovrà avere una metratura compresa tra i 50 ed i 100 mq, a seconda della tipologia di attrezzature vendute e dell’ampiezza della gamma di prodotti offerti.

Altro aspetto fondamentale per aprire un negozio di prodotti per tatuaggi e piercing sarà analizzare il mercato, la concorrenza, il target o i target di riferimento nonché la reale domanda da parte del mercato locale dove si intende aprire. Solo facendo ciò si potrà realizzare un format di successo ed offrire la giusta gamma di prodotti in base alle richieste reali del mercato.

Infine, come per ogni altra attività, sarà necessario saper promuovere la propria attività in modo accattivante rivolgendo campagne di marketing e promozione online ed offline ai propri target di riferimento. Giocano infine un ruolo chiave anche la presenza sul web, un sito internet, la presenza sui social e sui siti di recensioni, sui blog e sulle riviste specialistiche di settore.

 

I’iter

Avviare un negozio di prodotti per tatuaggi non richiede doti artistiche né particolari esperienze o capacità ma richiede tanta passione per il settore e determinazione.

Serviranno doti imprenditoriali ed organizzative, acume finanziario e predisposizione a relazionarsi con la clientela. Aprire un negozio di prodotti ed attrezzature per tatuaggi e piercing permette infatti di entrare in contatto sia con utenti privati e appassionati di tattoo che con professionisti del settore ed aspiranti tatuatori.

L’iter burocratico da seguire sarà poi:

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Comunicazione di inizio attività al Comune
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL
  • Ottenimento permesso per esporre l’insegna
  • Pagamento diritti SIAE per diffondere musica
  • Locale ed impianti a norma in materia igiene, sicurezza, agibilità, ecc.

Tutti i prodotti, gli accessori, i macchinari e le attrezzature per piercing e tattoo dovranno infine essere a norma, certificati e sicuri.

 

Cosa si può vendere, a chi rivolgersi

Il target di potenziale clientela è molto vasto ed a seconda dei prodotti offerti e dalla gamma di prezzi ci si può rivolgere sia a privati che a studi professionali in cerca di un fornitore.

Un negozio di forniture per tatuaggi e piercing può comprendere una vasta gamma di prodotti nella propria offerta:

  • colori per tatuaggi
  • aghi sterili ed attrezzature monouso (sia per piercing che per tattoo)
  • macchinette per tatuaggi
  • tappi porta colori
  • grip
  • punte monouso per applicare i colori
  • elastici per macchinette da tatuaggi
  • tubi monouso
  • alimentatori per macchinette tattoo
  • bustine copri tatuaggi
  • prodotti per medicazione e cura dei tatuaggi appena fatti (creme, lozioni, ecc)
  • accessori ed orecchini per piercing
  • sterilizzatori ad ultrasuoni
  • macchine distillatrici
  • contenitori e ricambi vari
  • prodotti per l’igiene e la pulizia della attrezzature, delle sedute, del personale, dei clienti, prodotti specifici per trattare la pelle prima e dopo il tatuaggio nonché accessori per il personale quali mascherine, grembiuli, guanti, ecc
  • e tante altre attrezzature e prodotti utili sia al cliente privato che agli studi di tatuaggi

Ovviamente, più la gamma di prodotti è ampia e completa maggiori saranno i costi da affrontare per le forniture e maggiore sarà anche l’utenza a cui potersi rivolgere nonché il numero di clienti fidelizzati.

 

Quanto costa ed il franchising

Aprire un negozio di prodotti per tatuaggi e piercing richiede un investimento che varia sensibilmente in base alla gamma di prodotti offerti ed all’ampiezza della stessa.

Se per un locale di piccole dimensioni, sito in zona centrale, con una gamma di prodotti basilari servirà un investimento minimo di circa 20.000 – 30.000 euro, aprire un negozio più fornito potrebbe costare anche sui 50.000 o 60.000 euro.

Il costo maggiore sarà infatti inerente, oltre che alla location ed al locale, alla prima fornitura di prodotti, accessori, macchinari ed apparecchiature specifiche per tatuaggi e piercing.

Per chi desidera entrare in questo settore con un investimento  più ridotto vi è anche la possibilità di aprire un negozio di prodotti per tattoo e piercing in franchising. Le reti franchising operative in questo settore offrono un vantaggio molto importante, ovvero il potere commerciale della rete ed i rapporti commerciali maturati con fornitori e grossisti che permettono di offrire ai propri clienti i migliori prodotti sul mercato ai prezzi più vantaggiosi.

Inoltre, aprire un negozio di prodotti per tatuaggi e piercing in franchising permette di ottenere format “chiavi in mano” comprensivi di formazione, corsi di aggiornamento, assistenza, affiancamento, supporto per gli adempimenti e per la location nonché un format collaudato e la visibilità nazionale di un brand consolidato.

Scopri i migliori Franchising di Prodotti per Tattoo e Piercing qui

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere