Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
venerdì 16 febbraio 2018

Tradizione alimentare, direttamente dal "tacco dello stivale" italiano. 

Aprire un negozio di prodotti Tipici Pugliesi - Guida completa, iter e costi

Visita anche la sezione Aprire Attività

Scopri i migliori Franchising di Prodotti Tipici, Pugliesi e non solo.

Ad oggi i consumatori sono sempre più attenti alla qualità ed alla provenienza dei prodotti, in particolar modo di quelli di origine alimentare. Soprattutto per questa ragione, un’attività che sta riscuotendo un crescente apprezzamento, nonostante l’elevata concorrenza delle grandi catene di supermercati, sono i negozi di prodotti tipici.

Aprire un negozio di prodotti tipici può essere un ottimo investimento per gli aspiranti imprenditori che vogliono entrare nel settore alimentare. I prodotti tipici risultano infatti un settore in crescita e dalle buone prospettive di guadagno, grazie ai ricarichi sui prodotti alimentari venduti.

prodotti tipici pugliesi aprire

In un negozio di prodotti tipici si possono offrire prodotti alimentari o di artigianato locale, appartenenti ad una determinata regione o territorio italiano. A riscuotere un crescente apprezzamento sono ad esempio i prodotti tipici pugliesi, grazie alla grande varietà di alimenti come vini, oli, formaggi, salumi, prodotti confezionati secchi e di pasticceria.

 

Qualche consiglio utile

Per aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi con successo, si dovrà fare attenzione a diversi elementi quali:

  • Pianificazione e progettazione dell’attività
  • Analisi del mercato e della concorrenza presente in zona
  • Analisi della domanda e del target di potenziale clientela presente
  • Scelta oculata della location
  • Adeguata promozione sia online che offline
  • Servizio professionale e competente

Per aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi di successo l’imprenditore dovrà avere passione, determinazione, conoscenze del settore, capacità organizzative ed imprenditoriali nonché predisposizione al rapporto diretto con la clientela.

Inoltre, il gestore di un negozio di prodotti tipici pugliesi dovrà conoscere molto bene le materie prime ed i prodotti venduti, riuscire ad offrire consulenza ai propri clienti e consigli sugli abbinamenti e sulle modalità di utilizzo dei prodotti. Solo in questo modo si riuscirà ad instaurare un rapporto con la clientela, fidelizzandola nel tempo.

 

Iter e requisiti

Per aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi non viene più richiesta alcuna licenza né alcun titolo di studio particolare o esperienze minime nel settore. Tuttavia, per aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi, trattandosi del settore alimentare, si dovrà adempiere al seguente iter burocratico:

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Apertura posizioni INPS ed INAIL

(gli adempimenti sopracitati possono essere svolti con la Comunicazione Unica, da inviare tramite posta elettronica certificata alla Camera di Commercio)

  • Comunicazione di inizio attività al Comune
  • Permesso per esporre l’insegna
  • Pagamento diritti SIAE se si vuole diffondere musica
  • Ottenimento dell’attestato HACCP (soprattutto se si offrono assaggi e degustazioni ai clienti) e SAB (se non si è già in possesso di altro titolo ugualmente abilitante al commercio ed alla manipolazione di cibi e bevande)

 

Costi e franchising

Aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi richiederà un locale di circa 50 – 80 mq, comprensivo di piccolo magazzino e servizi igienici con spogliatoio per il personale. L’ubicazione dovrà essere facilmente accessibile e raggiungibile, con buona visibilità, con ampia vetrina ed a piano terra, in zona strategica con forte passaggio pedonale.

L’investimento minimo per aprire questa tipologia di negozio con prodotti tipici pugliesi sarà di 40.000 – 50.000 euro.

L’investimento minimo per aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi sarà composto dai seguenti costi principali:

  • Locale (allestimento, piccoli adeguamenti, impianti, allaccio alle reti, affitto ed utenze iniziali): 15.000 euro
  • Primo impianto merce: minimi 10.000 euro
  • Arredi ed attrezzature (ripiani, espositori, eventuali dispenser per prodotti alla spina, eventuali congelatori o frigoriferi per prodotti freschi e surgelati, ecc): 20.000 euro
  • Adempimenti burocratici, primo stipendio di aiutante part-time, inaugurazione, campagne di marketing e comunicazione: 5.000 euro minimi

Per gli aspiranti imprenditori meno esperti che vogliono aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi con il supporto e l’affiancamento di una rete esperta, nonché con un brand affermato, esiste la possibilità di affiliarsi ad un franchising.

Aprire un negozio di prodotti tipici pugliesi in franchising richiede un investimento iniziale compreso tra 10.000 e 15.000 euro minimi in cui vengono generalmente già compresi: allestimento ed arredamento negozio, prima fornitura merce, software di gestione, servizi pre e post apertura di assistenza, affiancamento, formazione nonché supporto a 360°.

I migliori Franchising di Prodotti Tipici li trovi qui.

Visita anche la sezione Alimentari.

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere