Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
lunedì 25 aprile 2016

Guida completa per sfornare il successo 

Aprire un Panificio

Visita la categoria Franchising Pasticceria

Scoperto dagli egizi nel 3500 A.C. il pane è senza dubbio uno degli alimenti più antichi che si consuma ancora oggi sulle nostre tavole. Un alimento che si porta dietro millenni di storia e che ha generato una vera e propria arte intorno alla sua realizzazione.

Un prodotto che sembra semplice da realizzare, ma che nasconde la difficoltà di offrire un prodotto diverso dalla concorrenza, con ricette capaci di far innamorare e fidelizzare i futuri clienti. Un’arte che in molti hanno trasformato in un business di enorme successo.

aprire un panificio


Visita anche Idee Imprenditoriali per aprire un'attività 

Come aprire un Panificio

Esperienza

Prima di iniziare la guida due parole sull’esperienza e sulla formazione necessaria per non sbagliare nulla nel settore. Come già detto sul mercato esistono già diverse attività capaci di offrire un buon pane. Per questo un'esperienza sul campo, abituandosi anche agli orari di lavoro che vanno dalle 24 alle 10 del mattino per sfornare pane fresco da vendere fresco, ed uno studio approfondito delle diverse tecniche ed abbinamenti risulta imprescindibile per ipotecare un futuro successo.

Iter e Corsi Necessari

La legge 248/2006 rende aperta a tutti la possibilità di aprire un panificio, eliminando i parametri della densità e del volume della produzione, precedentemente in vigore.

Con questa liberalizzazione, l’iter richiesto eguaglia quello delle altre attività di cucina/pasticceria. Ovvero:

  • Apertura partita iva.
  • Registrazione presso INPS e INAL.
  • Iscrizione presso la Camera di Commercio.
  • Rispetto dei parametri igienico e di sicurezza.
  • Presentazione della S.C.I.A. presso il comune, almeno 30 giorni prima dell’inizio dell’attività.
  • Segnalazione presso la caserma dei Vigili del Fuoco.

Per i neo imprenditori, ma anche per quelli più esperti, l’ideale sarebbe quello di farsi aiutare da un dottore commercialista, così da sbrigliare al più presto l’iter.

Come ogni attività di somministrazione di alimenti al pubblico, vengono richiesti la partecipazione ed il superamento dei seguenti corsi:

  • HACCP (ex libretto sanitario).
  • S.A.B. (Somministrazione di Alimenti e Bevande, ex REC).

Attrezzature

Oltre alla passione e all’amore per il pane, bisognerà comprendere nel proprio business plan un investimento significativo (anche più del 50%) per le attrezzature. Attrezzature che dovranno comprendere almeno:

  • Piano lavoro.
  • Impastatrici.
  • Forni a legna o a gas per panifici.
  • Sfogliatrici automatiche o manuali.
  • Planetarie.
  • Spezzatrici.
  • Cella frigorifera.

Location & Arredamento

La scelta della location nella quale si intende avviare l’attività è fondamentale per poter avere successo. Evitate zone vicine a grandi catene di distribuzione, capaci di vendere ad un prezzo troppo basso, e zone che presentano già una fitta concorrenza. Cercate invece di aprire in zone fuori dal centro, anche in periferia, lontane dai grandi centri commerciali. Così da puntare su una domanda ancora scoperta, che magari per comprarsi un buon pezzo di pane dovrebbe andare fino in centro città.

L’arredamento di un panificio, viste anche le modeste dimensioni del negozio 30/40 mq più altri 20 per il panificio vero e proprio, si risolve in un bel bancone dove esporre lievitati dolci e biscotti e di appositi scaffali dove esporre il pane.

Costo totale 80.000 €, a seconda delle attrezzature e dei lavori da fare per il laboratorio.

Franchising

Visita la Categoria Franchising Pasticcerie, Franchising Paninoteca e Franchising Ristorazione e contatta senza impegno un marchio esperto presente sul portale.

Henry Hylton
Staff Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere