Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
venerdì 27 marzo 2015

Il business del gusto ricercato che fa tendenza! 

Come aprire una enoteca

In Italia, terra dei vini, l’amore per questa bevanda divina è presenza costante da sempre, ma negli ultimi dieci anni è diventato vera e propria passione.

Complice una rinnovata attenzione alla bontà dei prodotti e alla pratica del “buon bere”, hanno preso piede le enoteche e i wine bar, locali nei quali è possibile acquistare bottiglie o bicchieri di vino di raffinata qualità e ancora oggi essi rappresentano un'idea imprenditoriale degna di nota.

Visita anche la sezione: Franchising vini sfusi ed enoteche

come aprire una enoteca

 

Cosa serve per aprire un’enoteca

Per aprire una enoteca bisogna individuare un locale adatto, ovvero:

  • posizionato in zone ad alta densità abitativa, meglio se in zone commerciali o tradizionalmente dedicate al divertimento.
  • di dimensioni adatte: se si sceglie di aprire una enoteca pura, nella quale cioè si vendono solo bottiglie, senza somministrazione in loco, sono sufficienti 40/50 mq, purché dotati dei necessari servizi igienici e ben areati; se si opta per la mescita sarà molto utile uno spazio esterno, anche eventualmente in concessione, nel quale posizionare qualche tavolino.
  • strutturalmente adatto: per la conservazione ottimale dei vini, l’ambiente deve garantire precise condizioni di umidità e temperatura. Molte enoteche sono dotate di uno spazio cantina climatizzato, ma potrebbe essere sufficiente anche un magazzino sotto il locale. Prima di firmare il contratto d’affitto è il caso di verificare se sussistono le condizioni necessarie.

Leggi anche "Aprire una vineria: requisiti, costi, ricavi e iter"

 

Requisiti e iter per aprire un’enoteca

Per aprire un’enoteca è necessario:

  • aprire P.IVA
  • presentare i documenti per l’iscrizione nel Registro delle Imprese
  • comunicare l’inizio dell’attività al Comune e richiedere l’autorizzazione all’esposizione dell’insegna

Se si prevede uno spazio dedicato alla consumazione del vino e di cibi di accompagnamento, si dovrà inoltre rispettare la normativa prevista per la somministrazione di alimenti e bevande ed in particolare sarà necessario, in alternativa:

  • avere seguito un percorso di studi attinente (ad esempio la Scuola Alberghiera), oppure
  • aver seguito con esito positivo un corso professionalizzante certificato, oppure
  • aver prestato lavoro nel settore per almeno due anni nell’ultimo quinquennio.

Si dovrà inoltre aderire al sistema di autoregolamentazione HACCP, che sostituisce il vecchio libretto sanitario.

Tra i requisiti non imposti dalla legge, ma indispensabili nella pratica, vi è ovviamente una buona conoscenza del vino, non solo per poter gestire con consapevolezza la cantina, ma perché la clientela tipica di un’enoteca è composta da persone che, proprio perché disposte a spender molto per una bottiglia di buon vino, si aspettano di relazionarsi con soggetti molto competenti. Per acquisire le conoscenze necessarie si possono seguire, con ottimi risultati, i vari corsi organizzati dalle associazioni di categoria.


Quanto costa aprire un’enoteca

Aprire una enoteca può costare dai 60.000 € in su se si considerano, oltre alla burocrazia, i costi di ristrutturazione ed allestimento del locale, l’arredamento, l’acquisto di prodotti e le utenze.

Nel caso dell’enoteca, data la particolarità del prodotto, una voce di spesa rilevante viene ovviamente dall’assortimento di vini. La scelta e quindi l’esborso necessario dipendono molto dal target cui ci si rivolge. Per una piccola attività in fase iniziale, il consiglio è quello di non esagerare, anche perché si tratta pur sempre di prodotti deperibili, e limitarsi ad un primo rifornimento di 400/500 bottiglie diversificate tra loro, per poi aggiustare il tiro individuando le etichette che sapranno attirare la clientela. Anche così non si spenderà comunque meno di 30.000 €.

Leggi l'approfondimento: Enoteca: arredamento, costi, mercato.

 

Franchising enoteca

In un paese come il nostro, che esporta il vino in tutto il mondo, non possono mancare grandi aziende che puntano sul settore enologico. Infatti sono molte le opportunità di franchising che consentono di aprire una enoteca o un wine bar sotto l’egida di un brand di chiara fama.
Per cogliere questa opportunità è sufficiente individuare il locale adatto e scovare la proposta corrispondente al budget a disposizione e prepararsi ad aprire l’enoteca dei propri sogni.

La cifra richiesta va dai 9.000 ai 30.000€, a seconda del tipo di locale scelto: si va dal franchising di vini sfusi alla possibilità di dar vita ad una vera e propria “boutique”, nella quale i vini, oltre ad essere venduti, potranno essere degustati.

Il franchisor in genere impone ai propri affiliati alcuni standard da seguire, con riferimento sia alla localizzazione dell’enoteca, che all’arredamento e all’assortimento di vini. L’allestimento, in genere a carico dell’affiliato, potrà tuttavia essere posto in essere con l’assistenza di esperti del settore ed essere finanziato a condizioni agevolate.

In ogni momento, dalla progettazione all’espletamento delle pratiche burocratiche, l’affiliato può contare su un costante supporto, sfruttando il know-how dell’azienda e potendo contare su soluzioni appositamente studiate per la zona e il target di riferimento.

Considerando la particolarità del settore, non stupisce l’attenzione dedicata da molti marchi alla formazione: prodromica all’apertura e costante durante l’attività quotidiana, attraverso corsi di aggiornamento e riviste specializzate.
Non sono infine da sottovalutare i vantaggi tipici dell’appartenenza ad una grande azienda individuabili, oltre che nella possibilità di fruire di strumenti di marketing efficaci, nella gestione del magazzino e dell’attività attraverso software gestionali specifici e in rapporti semplificati e vantaggiosi con i fornitori.

Per visionare i marchi in franchising che offrono affiliazione per l'apertura di un'enoteca visita la categoria enoteche cliccando qui.

Luca Cortesi
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere