Logo AIF

23 novembre 2016

Aprire una palestra: Costi e Ricavi

L'investimento ed i guadagni nel settore del fitness.

3 minuti

Leggi anche: Come aprire una palestra - Guida Completa.

Visita la sezione dedicata alle palestre in franchising, clicca qui.

Se siete appassionati di sport, fitness e movimento fisico e siete allo stesso tempo alla ricerca di una nuova attività lavorativa redditizia ed in proprio, avrete sicuramente considerato l’idea di aprire una vostra palestra.

Il mercato in Italia è favorevole. Sono attualmente più di 8.000 i centri fitness e le palestre sul nostro territorio ed oltre 12 milioni i loro frequentatori. Considerando questo numero, non solo ci accorgiamo che il mercato si presta bene ad accogliere nuove palestre ma anche che la fetta di popolazione non praticante è elevata. Questo significa un numero elevatissimo di potenziali clienti a cui rivolgere le vostre tecniche persuasive e campagne marketing per aumentare i vostri iscritti.

costi per aprire una palestra fitness


Come avviare una palestra di successo

In questo settore la concorrenza è elevatissima, che si tratti di grandi centri super attrezzati e tecnologici, di reti estese e conosciute su tutto il territorio, o ancora di piccoli centri locali. Risulta quindi indispensabile differenziarsi e studiare nei minimi dettagli un piano gestionale che ci permetta di aprire una palestra di successo.

Gli elementi da curare che vi faranno guadagnare clientela e non vi faranno risentire della crisi sono:

  • Personal trainer e personale altamente qualificati, laureati in scienze motorie e con specializzazioni in settori specifici.
  • Studio approfondito del territorio, della popolazione e delle sue caratteristiche in modo da scegliere la location più adeguata offrendo servizi ed orari di apertura mirati.
  • Innovazione e differenziazione attraverso corsi specifici o attività sportive come crossfit, pilates, arti marziali, corsi premaman, per bambini, dedicati agli anziani, ecc. in base alle necessità del vostro target.
  • Promozione mirata ed originale attraverso social e formati cartacei. Il marketing, gli eventi promozionali e l’inaugurazione sono fondamentali per farvi conoscere sul mercato.
  • Ultimo accorgimento è quello di contenere il più possibile i costi scegliendo località periferiche, cercando attrezzature sul mercato dell’usato e puntando su attività che non ne richiedano in grande quantità o costose.

Presi i giusti accorgimenti dovrete considerare iter burocratico, costi e ricavi.

Per conoscere l’iter burocratico da seguire leggi la “Guida Completa – Come aprire una palestra”.


I costi per aprire una palestra

Per quanto riguarda i costi questi possono variare moltissimo in base alla dimensione dei locali, all’ubicazione ed all’offerta proposta nel vostro centro.

Per una piccola palestra dedicata a corsi che non richiedono attrezzature, possono bastare anche 50.000 euro. Per una palestra attrezzata, tecnologica e completa di sala pesi, sale corsi, sauna, ecc. possono essere necessari anche 2 milioni di euro.

Consideriamo, a scopo esemplificativo, una palestra di circa 200 mq in zona periferica e stimiamone l’ammontare dei costi.

  • Costituzione societaria, consulenze, interventi di geometri, architetti, commercialisti ed altri. € 6.000
  • Costi inerenti al locale, affitto, utenze, ristrutturazioni ed adeguamenti, pavimentazione. € 30.000
  • Allacciamento a reti ed utenze, impianto idraulico, elettrico, di riscaldamento ed aria condizionata. € 19.000
  • Vetrate, infissi, porte, specchi, arredamento e cancelleria per la reception, software ed hardware. € 11.000
  • Attrezzature sala corsi, pesi ed altre. € 15.000
  • Costi vari ed eventuali. € 20.000

L’investimento qui ipotizzato è di € 101.000

Per il personale dovrete quantificare il fabbisogno in base alle esigenze della vostra palestra ed al numero di iscritti. Tenete conto che il costo orario per un personal trainer è in media di 100 euro e che, se non possedete personalmente le qualifiche necessarie, avrete bisogno di un responsabile per le attività fisiche e sportive svolte all’interno del centro.


I ricavi di una palestra

I ricavi di una palestra non sono certo deludenti se l'attività viene ben programmata. Considerando che il costo medio di un abbonamento annuo è di circa 500 euro, una piccola palestra può sperare in un fatturato di 100.000 – 120.000 euro. Per una palestra di medie dimensioni, come nell'esempio considerato, il guadagno dell'imprenditore può arrivare anche a 160.000 euro annui, sempre se gli incassi hanno un volume tale da consentirlo.

Sono già presenti sul mercato diverse reti di palestre in franchising, visualizza le offerte disponibili QUI.

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Cerca