Logo AIF

Cosa serve per aprire una palestra

Tutto quello che ti serve per diventare imprenditore nel mondo del fitness

4 minuti

Leggi anche la guida completa: Come aprire una palestra

Visita la sezione dedicata alle palestre in franchising qui.

aprire una palestra

L’industria del fitness è una delle poche ancora in grado di offrire ottime prospettive di guadagno, anche in un momento economico non ottimale. Aprire una palestra o un centro fitness può quindi ancora ad oggi essere un’idea imprenditoriale in grado di dare delle soddisfazioni economiche, ma non solo.

Tra i motivi del successo delle palestre ci sono una maggiore attenzione da parte della popolazione alla propria salute ed alla qualità della vita ma anche una maggiore attenzione all’estetica ed alla forma fisica.

Con qualche accorgimento, il giusto budget e tanta determinazione si può aprire una palestra di successo ed intercettare un target molto ampio di clienti.

Vediamo insieme cosa serve per aprire una palestra.

 

Requisiti, iter e personale

Innanzitutto per aprire una palestra bisognerà essere in possesso dei requisiti personali previsti per legge, ovvero la maggiore età e non aver riportato condanne, pene o restrizioni della libertà.

Alcuni dei requisiti richiesti per aprire una palestra sono di competenza regionale, potrebbero quindi variare in base al territorio di riferimento. È sempre bene, prima di avviare il progetto, informarsi presso gli uffici competenti.

Per aprire una palestra bisognerà inoltre rispettare un iter burocratico in modo da adempiere a tutti gli obblighi previsti dalla legge.

Per aprire una palestra bisognerà adempiere ai seguenti step burocratici:

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Dare comunicazione certificata di inizio attività
  • Apertura delle posizioni INPS ed INAIL
  • Ottenimento dell’idoneità sanitaria da parte dell’Asl
  • Ottenimento dell’autorizzazione comunale per esporre l’insegna
  • Eseguire la valutazione dei rischi
  • Ottenimento della certificazione anti incendio rilasciata dai Vigili del Fuoco (necessario per locali di almeno 200 mq)
  • Pagamento dei diritti SIAE (diffusione musica / immagini)
  • Stipulare le dovute assicurazioni contro infortuni, incendi, ecc. (sia per tutelare il personale che i vostri clienti)

Per aprire una palestra sarà poi necessario assumere personale qualificato. In una palestra dovranno essere presenti le seguenti figure:

  • Istruttori abilitati secondo i criteri di legge.
  • Un direttore tecnico che può coincidere con l’imprenditore. Deve possedere un diploma ISEF, una laurea in scienze motorie o un titolo equivalente.
  • Un responsabile sanitario con laurea in medicina ed in chirurgia.

 

Location, locale ed attrezzature

Prima di aprire una palestra sarà fondamentale eseguire attenti studi di mercato. Le location più adatte ad aprire una palestra sono ovviamente quelle dove non c’è concorrenza e dove c’è domanda da parte del mercato. Oltre alla lontananza di possibili competitor sono zone adatte quelle in prossimità di uffici, scuole, zone universitarie e centri abitativi. Non solo il bacino di utenza dovrà essere sufficiente ma dovranno anche esserci i potenziali clienti, ovvero persone interessate al fitness, allo sport ed alla forma fisica. Eseguire uno studio approfondito sul tipo di target prevalente nella zona (età, sesso, interessi..) sarà fondamentale per scegliere l’impostazione da dare alla vostra palestra.

E qui veniamo all’allestimento ed alle attrezzature. Una palestra completa dovrà avere tutte le attrezzature, i pesi ed i macchinari di base per il fitness e gli allenamenti. Dovrete inoltre completare la vostra offerta con corsi, sport ed attività che siano in linea con gli interessi dei vostri potenziali clienti. A questo scopo dovrete assumere personale qualificato aggiuntivo, sia in qualità di pesonal trainer che per i corsi (es. pilates, ballo, yoga, arti da combattimento, ecc).

Il locale adatto dovrà rispettare stringenti norme in materia di sicurezza ed igiene e conferire ai clienti il massimo comfort. Oltre alla diverse zone della palestra sarà necessario predisporre una zona di accoglienza clienti, un angolo ristorazione (anche minimale con distributori di bevande e snack e poltroncine), una zona con spogliatoi, bagni e docce divise per sesso (a norma di legge).

Dovrete inoltre garantire ad ogni frequentatore della palestra un numero minimo di mq. Una palestra di piccole – medie dimensioni, completa di tutto il necessario dovrà avere dai 200 ai 400 mq.

 

Budget

Per aprire una palestra dovrete inoltre possedere un budget adeguato o ottenerlo tramite finanziamenti o prestiti. Per una palestra completa di tutto il necessario ma con attrezzature basilari e senza grossi interventi di adeguamento strutturale, l’investimento minimo è da attestarsi tra i 100.000 ed i 300.000 euro.

L’investimento iniziale può facilmente aumentare in base alla metratura, agli interventi strutturali e di ristrutturazione, alla localizzazione, al numero di attività e corsi offerti, ai macchinari ed alle attrezzature ed al numero di personale addetto.

Guarda i migliori marchi di palestre in franchising qui.

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Cerca