Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
giovedì 06 aprile 2017

Mettersi in proprio nel settore delle autoriparazioni 

Come aprire un'officina meccanica

Leggi la guida generale: Come aprire un'attività

Visita la sezione dedicata al franchising auto e moto qui.

Aprire un’officina meccanica di riparazioni veicoli può rivelarsi un’attività davvero remunerativa. Questo perché non solo in Italia il numero di auto circolanti è davvero elevato ma anche perché tutte, prima o poi, necessitano di revisioni, riparazioni, cambi ed abbellimenti estetici o funzionali.

Avviare un’officina non è però un lavoro semplice, infatti per aprire un’attività di successo sono necessari diversi requisiti e competenze e l’iter burocratico non è certo tra i più semplici. Se nonostante questo aprire un’officina meccanica è il vostro sogno di seguito vedremo insieme cosa serve per avviare l’attività, come farlo ed il budget (elevato) che sarà necessario.

come aprire officina meccanica

 

Cosa serve per avere successo

Prima di aprire un’officina, il prerequisito fondamentale è possedere le competenze specifiche in materia di riparazione su veicoli (auto, moto, bici, ecc).

Le abilità necessarie a svolgere con competenza il lavoro si possono acquisire o grazie al conseguimento di titoli di studio in ambito tecnico o meccanico, oppure tramite corsi di formazione specifici. In qualunque caso le conoscenze teoriche non saranno sufficienti. Per aprire un’officina di successo si dovrà anche maturare l’esperienza pratica così da acquisire le necessarie competenze in materia di riparazioni, problem solving e gestione dell’attività.

Una volta assicuratovi di possedere le competenze sarà necessario trovare il locale adeguato. Due sono i fattori principali da considerare nella scelta: dimensione e posizionamento.

Il locale adibito ad officina dovrà avere spazio sufficiente per eseguire le riparazioni, per contenere le auto dei clienti e le attrezzature, dovrà inoltre avere aree diverse per accoglienza clienti, ufficio con hardware e software per la gestione dei clienti, la tenuta contabile e dei registri, bagni ed eventuali altre aree dedicate a lavori specifici quali ad esempio la verniciatura.

Il locale deve essere inoltre posizionato in una zona strategica, facilmente raggiungibile sia con mezzi propri che con i mezzi pubblici, deve avere sufficiente spazio frontale per permettere la sosta o parcheggi nelle immediate vicinanze e deve essere in una zona di passaggio in modo da avere sufficiente visibilità.

Da non dimenticare poi è la promozione. Mettere a punto delle strategie di marketing efficaci farà davvero la differenza nel far conoscere la vostra officina e nell’attrarre sempre nuovi clienti. Fondamentale saranno sia le campagne marketing online che offline.

A fidelizzare i clienti nel tempo e favorire il passaparola, accrescendo sempre più il vostro successo, saranno poi la cortesia, la professionalità e la qualità del servizio. Per questo sarà fondamentale, anche dopo aver avviato l’officina, frequentare corsi di aggiornamento ed essere sempre informati sulle ultime novità del settore meccanico, auto e moto.

 

L’iter burocratico

Per aprire un’officina dovrete:

  • Aprire una Partita Iva
  • Iscrivervi al Registro delle Imprese
  • Dare comunicazione di inizio attività al Comune
  • Regolare le posizioni INPS ed INAIL
  • Munirvi di valutazioni su impatto acustico ed emissioni nell’atmosfera
  • Assicuravi che il locale rispetti tutte le norme su sicurezza, agibilità, igiene e urbanistica
  • Nominare un responsabile tecnico dell’officina (può anche essere il titolare)
  • Ottenere il permesso per esporre l’insegna

Bisogna infine ricordare che la legislazione che regola l’esercizio delle officine meccaniche è prevalentemente di competenza regionale, per questo motivo le normative, i permessi necessari ed i requisiti richiesti possono essere diversi da regione a regione.

 

L’investimento iniziale

Leggi anche la guida dettagliata: Costi per aprire un'officina meccanica

Aprire un’officina meccanica prevede un esborso di capitale in attrezzature non da poco. Se volete aprire un’officina di piccole dimensioni o specializzata in determinate tipologie di interventi allora potrete avviare l’attività con un budget più ridotto. Se però volete offrire un servizio completo vi dovrete attrezzare nella maniera corretta.

Per la vostra officina vi serviranno:

  • Tubi di aspirazione dei gas di scarico, microutensili, pneumatici, un set completo di attrezzi da lavoro ed almeno due postazioni di lavoro con ponte sollevatore: 30.000 €
  • Una postazione per la verniciatura e per il lavoro sulle carrozzerie: 30.000 €
  • Una cabina di verniciatura senza ristagno d’aria: 60.000 €

L’investimento iniziale risulta così di 120.000 €, non tenendo conto dei costi inerenti al personale (vi sarà necessario almeno un altro meccanico ed una persona che svolga il lavoro di ufficio e tenga la contabilità), alle campagne marketing e ad eventuali adeguamenti strutturali.

Ma i guadagni? Per un’officina ben avviata si possono arrivare a fatturare anche 200.000 euro, con un margine di circa il 15 – 20 % tolte tutte le spese e gli ammortamenti.

Per visionare i migliori marchi in franchising nel settore auto e moto clicca qui.

 

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere