Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

FranchisingBlog
lunedì 15 giugno 2020

Il futuro della mobilità sostenibile. 

Stazioni di Ricarica per Veicoli Elettrici, a Quando il Boom?


Visto la crescente mobilità sostenibile è prevedibile che crescerà la domanda di energia per veicoli elettrici. Ecco in futuro cosa prenderà il posto delle stazioni di benzina.

stazioni ricarica per veicoli elettrici

 
QUI trovi tutti i Franchising operativi nel settore dei Veicoli Elettrici.

Leggi anche la guida: Come aprire un Noleggio di Monopattini Elettrici

 
Il 2020 porta con sé tante novità in materia di mobilità sostenibile e salvaguardia ambientale. In Italia, ad esempio, è stato da poco approvato il Decreto Rilancio tramite cui il Governo, su iniziativa e con la competenza dei Dicasteri dei Trasporto e dell’Ambiente, garantisce la possibilità di accedere a bonus mobilità ed incentivi per l’acquisto di biciclette e mezzi di micromobilità elettrica. Il bonus per l’acquisto di un mezzo elettrico di micromobilità sarà pari al 60% del valore di acquisto e garantirà il rimborso in buoni spesa, per un valore massimo tuttavia non superiore ai 500 euro.

Il Decreto Rilancio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 Maggio 2020 e regola le modalità di richiesta e le condizioni per godere del bonus per l’acquisto di un mezzo elettrico. Il bonus è riservato ai maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia o nei Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti. Questo primariamente perché il bonus vuole incentivare l’abbandono, o per lo meno la riduzione, dell’utilizzo dell’auto di proprietà nelle grandi città in cui il traffico e l’inquinamento derivante risultano un problema importante. Inoltre saranno soprattutto le grandi città con concentrazione elevata di pendolari a soffrire di una minor efficienza del trasporto pubblico, nonché delle difficoltà a mantenere il distanziamento sociale, nel periodo post Covid-19.

Il bonus del Decreto Rilancio sarà valido per l’acquisto di un solo mezzo a persona, e comprenderà tutti i mezzi di micromobilità sostenibile ed elettrica quali e-bike, biciclette, e-scooter, monopattini elettrici, e così via.

Sarà possibile richiedere il bonus solamente per l’acquisto, di una bicicletta o di altro mezzo elettrico di micro mobilità, effettuato dal 4 Maggio 2020, data di fine della Fase 1, al 31 Dicembre 2020. Per effettuare la richiesta sarà necessario dotarsi della fattura relativa all’acquisto ed accedere tramite credenziali SPID (che andranno preventivamente richieste) sull’APP web preparata appositamente dal Ministero Dell’Ambiente.

I fondi  messi a disposizione del Decreto Rilancio sono di 120 milioni di euro, destinati interamente alla mobilità sostenibile tra cui anche il bonus per l’acquisto di bici, e-bike, monopattini e scooter elettrici. Il bonus sarà erogato solamente entro la disponibilità di fondi e, considerando l’elevatissima domanda già in atto ed il “boom” di vendita di biciclette e veicoli elettrici di micromobilità, è possibile che questi non siano sufficienti ad erogare il bonus a tutti i richiedenti. L’ordine di emissione del bonus corrisponderà all’ordine di richiesta dello stesso.

Ma non solamente il Decreto Rilancio del 2020 ha portato ad un “boom” nel settore della mobilità sostenibile. Già nel 2019 si parlava di un vero e proprio “boom” dei mezzi di mobilità e micro mobilità elettrica. Monopattini elettrici, e-bike, e-scooter ed auto elettriche si sono guadagnate negli ultimi anni un posto di sempre maggior rilievo nel mondo. Così come in Italia, infatti, anche nel resto del mondo gli acquisiti di veicoli elettrici sono aumentati esponenzialmente portando a previsioni rosee per il futuro del mercato della mobilità elettrica e sostenibile.

Il trend positivo del mercato della mobilità sostenibile è confermato anche dal mondo del franchising. Vi sono infatti sempre più proposte imprenditoriali in franchising con un “core business green” e sostenibile. Non solo sono in aumento i franchising dedicati alla micromobilità elettrica (vendita o noleggio) ed al sharing, ma anche tutti quelli incentrati sulle energie rinnovabili ed alternative, sul riciclo e sulla sostenibilità ambientale in genere.
 

QUI trovi tutti i migliori Franchising nel settore Ambiente a cui affiliarti.
 

veicoli elettrici boom stazioni di ricarica

 
La crescente domanda di mezzi elettrici nonché l’aumento degli acquisti di auto elettriche e di mezzi di micro mobilità elettrica (e-bike, e-scooter, monopattini elettrici, ma anche onewheel ed hoverboard elettrici) porta con sé una crescita esponenziale della domanda di energia per ricaricarli. I mezzi elettrici, infatti, così come da definizione, hanno necessità di essere ricaricati mediante un’alimentazione elettrica per funzionare.

Se per i mezzi di micro mobilità elettrica la ricarica domestica (o in azienda) può essere un’alternativa, non lo è certamente per le auto elettriche che necessitano di una maggiore potenza dell’impianto. Allo stesso modo, la ricarica domestica dei veicoli costringe ad effettuare l’operazione solamente a casa ed a limitare i propri spostamenti nel raggio di autonomia del mezzo (che varia in base alla tipologia di veicolo ed alla batteria / autonomia di cui è dotato).

Per ricaricare i veicoli elettrici di micro mobilità, così come per ricaricare le auto elettriche, sono dunque sempre più richieste le stazioni di ricarica che permettono di ricaricare il proprio mezzo in giro, potendo dunque spostarsi su distanze più elevate senza preoccuparsi dell’autonomia della batteria insufficiente. Le postazioni di ricarica per veicoli elettrici permettono una ricarica decisamente più efficiente e rapida rispetto alla ricarica mediante un sistema elettrico tradizionale. Le stazioni di ricarica per veicoli elettrici sono già oggi piuttosto diffuse, soprattutto nelle grandi città, ma presto si prevede che prenderanno il soppravvento sui classici distributori di benzina, diventando sempre più capillari in tutta Italia.

A confermare le potenzialità del mercato sono anche i nuovi business emergenti nel settore. Sono infatti già diversi i marchi operativi nel settore che offrono ricarica dei veicoli elettrici mediante apposite postazioni. I format, già disponibili anche con formula franchising, prevedono la realizzazione di stazioni di ricarica dei mezzi elettrici presso aree libere (parcheggi, vicino a piste ciclabili, prossimità a strade ad elevata percorrenza, ecc) oppure presso attività commerciali (ristoranti, bar, supermercati, centri commerciali, cinema, B&B ed Alberghi, parchi, ecc), in cui può essere integrata oltre alla ricarica anche l’assistenza sui mezzi elettrici, la sostituzione o riparazione di batterie ed altri componenti dei mezzi di micro mobilità, oltre al noleggio ed alla vendita di veicoli elettrici di piccole dimensioni.

 
Scopri come entrare nel mercato della mobilità elettrica e tutti i format in Franchising.

QUI le migliori offerte di affiliazione. 

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti i post di Franchising Blog

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere