Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
venerdì 13 aprile 2018

Toletta per animali fai da te: come aprirla, quanto costa e cosa serve 

Aprire un Lavaggio Cani Self Service

I migliori Franchising di Lavaggio Cani Self Service li trovi qui.

Leggi anche: Idee per Aprire un Negozio di Animali 

Le tolette per cani sono attività sempre più diffuse e realtà sempre più frequentate e richieste dal mercato. Il numero di persone e di famiglie con un animale domestico, in primis cani e gatti, è in aumento, così come sempre maggiore è l’importanza che il proprio animale domestico ricopre a livello emotivo. Non stupisce quindi che anche le attività di “pet services” siano in espansione e sempre più apprezzate.

Negozi per animali, consulenti nutrizionali, caffetterie e ristoranti fatti su misura per ospitare anche gli amici a quattro zampe, pompe funebri e centri specializzati nella pulizia e nell’igiene di cani e gatti sono un’ottima opportunità di business per chi ama gli animali e vuole avviare un’attività imprenditoriale autonoma a contatto con loro.

aprire lavaggio self service cani

Aprire un lavaggio per animali con servizio self service è il modo più semplice per offrire il servizio di toletta alla propria clientela in quanto non prevede l’intervento dell’imprenditore e, conseguentemente, anche le capacità a lui richieste potranno essere minori.

Cosa Serve per Aprire una Toletta Self Service di Successo

Sembrerà banale ma sicuramente il primo e fondamentale requisito per aprire un lavaggio automatico per cani è avere una grande passione per gli animali, determinazione ad affermarsi in questo settore nonché conoscenze almeno di base di tolettatura per animali.

Le competenze e conoscenze si potranno acquisire mediate uno degli innumerevoli corsi professionalizzanti, sia privati che pubblici, ed attraverso l’esperienza pratica presso altre aziende. Possedere un attestato e certificazioni riconosciute come tolettatore darà alla vostra attività molta più credibilità ed ispirerà fiducia nei clienti.

Se pur il servizio di lavaggio cani sarà “fai da te”, è importante che l’imprenditore conosca il mercato, le esigenze dei consumatori e le modalità di lavaggio e pulizia degli animali, in modo da allestire al meglio il locale e renderlo funzionale, incontrare le reali esigenze di chi possiede un animale e trasmettere professionalità e competenza.

Altro importante elemento per aprire una toletta self service per cani sarà la localizzazione. Per scegliere la miglior zona bisognerà studiare attentamente il mercato, il target di clientela presente nonché l’eventuale concorrenza e le sue caratteristiche (distanza dalla zona di interesse, prezzi applicati, tipo di servizi, punti di forza e debolezza).

La migliore location per aprire un lavaggio cani self service è sicuramente in zone densamente abitate, con prevalente presenza di famiglie con capacità di spesa medio – alta, in un locale con buona visibilità e con ampio parcheggio in prossimità nonché con assenza di concorrenza.

L’allestimento del locale poi giocherà un ruolo altrettanto importante. Per un lavaggio cani self service  di successo possono essere necessari dai 40 sino ai 100 mq, a seconda della dimensione dell’attività che si vuole avviare. Fondamentale, che si tratti di un piccolo o grande locale, è allestire il tutto con gusto, pulizia e funzionalità. Anche la creatività personale ed un tema possono essere una buona idea per differenziarsi dalla concorrenza e creare un ambiente accogliente e gradevole per cani e padroni.

Per quanto riguarda il servizio, sarà necessario munirsi di box automatizzati e sistemi appositi con cui si potranno azionare i macchinari, o accedervi, dopo aver effettuato il pagamento. Altra accortezza importante sarò creare una sala d’attesa con cartelli esplicativi delle modalità di utilizzo dei macchinari e dei servizi, nonché distributori automatici che vendano prodotti per animali come i detergenti, ma anche alimenti e snack, sia per cani che per i padroni.

Per quanto riguarda le attrezzature esse dovranno essere conformi alle normative igienico-sanitarie e di sicurezza ed il tutto dovrà essere allestito pensando alle esigenze dei cani ma anche dei padroni che effettueranno il lavaggio. Saranno necessarie vasche per il lavaggio con distributori di detergenti appositi nonché con imbracature di sicurezza per evitare che il cane scappi o si faccia male. Saranno poi necessari appositi sistemi e macchinari per aspirare l’acqua ed i peli dopo il lavaggio, per asciugare il pelo del cane e pettinarlo.

Iter e Requisiti per Aprire un Lavaggio Cani Automatico

Per aprire un lavaggio cani self service sarà necessario seguire il seguente iter burocratico e rispettare le seguenti normative e requisiti:

  • Apertura Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Comunicazione certificata di Inizio Attività al Comune
  • Permesso per esporre l’insegna
  • Requisiti morali e professionali dell’imprenditore
  • Nulla osta igienico-sanitario da parte dell’Asl (sarà necessario a questo scopo stilare un report dettagliato sui macchinari utilizzati e sulle loro caratteristiche)
  • Assicurarsi che gli scarichi fognari siano a norma ed adeguati all’attività svolta, attraverso l’ARPA
  • Ottenere il permesso da parte del Comune di svolgere l’attività, in base alla Regione potrebbero essere richiesti requisiti diversi in merito alla location o ai requisiti professionali dell’imprenditore
  • Locale a norma di igiene, sicurezza, agibilità, urbanistica, ecc.

Inoltre, a seconda delle normative locali, potrebbe essere richiesto il rispetto di specifici standard in merito al locale quali superfici interamente lavabili ed igienizzabili, finestre e sistemi di areazione, sistemi di purificazione dell’aria e di aspirazione, smaltimento dell’eventuale pelo tagliato in convenzione con una ditta di smaltimento rifiuti, aree attesa e lavaggio ben separate, sistema di deumidificazione e così via.

Costi per Aprire una Tolettatura Self Service per Cani

Per aprire un lavaggio per cani self service è necessario un budget di partenza minimo di 20.000 euro. A seconda della dimensione del locale, dei relativi macchinari necessari e conseguentemente dei costi di allestimento, affitto, utenze ed adeguamento, l’investimento iniziale potrà tendere ad un significativo rialzo.

20.000 euro di investimento iniziale possono essere sufficienti per allestire un piccolo locale con due box automatici per il lavaggio dei cani, sistema di videosorveglianza in caso si decida di non avere personale fisico all’interno del locale, distributori e cambiamonete ed arredamento minimale.

Per aprire un lavaggio cani self service di dimensioni maggiori, invece, dotando il locale di comfort maggiori per cani e padroni, i costi di avvio ed allestimento potrebbero superare facilmente i 50.000 euro.

Lavaggio Cani Self Service in Franchising

In Italia c’è già la possibilità di aprire un lavaggio cani self service in franchising. L’investimento minimo mediamente richiesto va dai 40.000 ai 60.000 euro, a seconda della tipologia di servizio offerto, dei macchinari nonché della dimensione dell’attività.

Aprire un lavaggio cani in franchising permette di usufruire di un marchio noto e consolidato, con una reputazione di affidabilità e garanzia, della visibilità a livello nazionale della rete nonché di completo supporto, affiancamento, formazione ed assistenza offerti da un’azienda con un know-how consolidato ed esperienza decennale nel settore.

Confronta QUI tutti i migliori Franchsing per Animali

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere