Logo AIF

05 agosto 2020

Mettersi in proprio a 40 anni: idee di successo e opportunità

Inventarsi un lavoro dopo i quarant'anni

4 minuti

 
Affrontare la ricerca con ottimismo e passione

 
Crearsi o inventarsi un nuovo lavoro dopo i 40 ha un primo grosso ostacolo: il pensiero killer. Ovvero pensare che è impossibile o molto difficile farlo e che il tentativo sarà destinato al fallimento. Questa è la prima cosa da superare per affrontare al meglio la ricerca perchè sia che tu stia cercando un nuovo lavoro perchè hai perso il vecchio, sia che tu stia cercando un'attività che sostituisca il tuo lavoro attuale, passione e ottimismo devono essere sempre presenti.

A 40 anni è sicuramente più difficile fare ciò perchè le responsabilità sono maggiori: figli, famiglia, magari un mutuo ma non sono comunque buone ragioni per scorarsi. Dato che questa cosa è necessario farla, meglio farla con coraggio.
 

Vai alla sezione generale: Mettersi in proprio e inventarsi un lavoro

mettersi-in-proprio-a-40-anni-idee-opportunita.jpg

 

Guardare se stessi per capire cosa fare

 
Un esame preliminare importante è quello di guardare le proprie abilità lavorative o magari anche hobbistiche e pensare come impiegarle per farle diventare un lavoro redditizio. La mentalità è la cosa che dobbiamo cambiare per valutare noi stessi e il mondo da un punto di vista imprenditoriale.

 

Alcune idee per crearsi un'attività

 
Non è sempre facile scoprire cosa si è portati a fare e quali delle nostre skills sviluppare per un lavoro redditizio. Di seguito proponiamo qualche spunto e idea di successo:

Diventare un Freelacer:

Se a 40 anni vuoi metterti in proprio la cosa migliore da fare sarebbe quella di sfruttare le numerose competenze, esperienze e conoscenze acquisite in decenni di lavoro, studio e professionalizzazione. Che tu sia un grafico, un fotografo, uno scrittore, o ancora un esperto di IT, di social media, di management, di consulenza aziendale, di digitalizzazione o di servizi verso i privati e le famiglie, un'ottima occasione per mettersi in proprio è quella di diventare un freelancer. Per diventare un freelancer non saranno necessari grandi investimenti iniziali (spesso quasi nulli) e si potrà optare per formule lavorative come lo smart-working (da casa propria, e dunque eliminando tutti i costi di un locale fisico) oppure a domicilio dei clienti.

Ti consigliamo di controllare anche le proposte in Franchising di Lavoro da Casa.

 

Avviare Attività Automatiche Senza Personale:

Sono attività dalla gestione snella e flessibile (in base all'estensione del business, possono bastare anche poche ore di lavoro settimanali) e con investimenti iniziali relativamente contenuti. Ad oggi è possibile aprire un distributore automatico, un negozio H 24 e persino vere e proprie attività (lavanderie, caffetterie, toelettature per animali) da gestire senza personale, aperte H 24 ed in settori davvero eterogenei: food & beverage, prodotti per animali, DPI e prodotti per la cura della persona, cannabis legale, e così via.

Considerando le numerose agevolazioni offerte (come ad esempio la fornitura chiavi in mano dei macchinari e distributori a prezzi concorrenziali), consigliamo di considerare anche le numerose proposte in Franchising nel settore del Distributori Automatici. Visionale QUI.

 

Diventare un Consulente Aziendale per la Riduzione dei Costi:

Se si ha un'esperienza dirigenziale o contabile può essere una buona via. Sono figure ricercate dalle aziende medie e grandi per aumentare gli utili senza per forza aumentare il fatturato. Come imparare il mestiere? Ci sono network di professionisti che oltre a metterti in contatto con le aziende ti forniscono formazione e assistenza continuativa. Dove le tue competenze si fermano arrivano loro in soccorso ma il tuo guadagno rimane.

In generale tutte le attività di servizi alle aziende e di consulenza permettono un ingresso rapido nel mercato se si ha la predisposizione.

Guarda le aziende che offrono opportunità di business e formazione per entrare in questo settore

 

Aprire un Negozio (fisico o virtuale):

Se ti piace il contatto con il pubblico e svolgere un'attività più semplice aprire un negozio non è costoso quanto si può pensare. Alcune categorie merceologiche permettono di aprire un negozio anche con soli 15 / 20.000 euro. I costi si abbassano e l'iter si semplifica notevolmente se ci si affida ad un franchising. Da considerare poi anche la possibilità di aprire un negozio online.

Guarda la categoria Negozi e Articoli da Regalo

Guarda la categoria Accessori moda

 

Attività per crearsi un reddito integrativo:

Continuano ad avere successo i distributori automatici. La loro gestione è molto semplice ed è un tipo di business che consente un'ingresso graduale nel settore senza grossi investimenti, ecco alcune proposte:
 

Cipria Temporary

Investimento a partire da € 2.300

Vai alla pagina del marchio

Impresa20

Investimento a partire da € 4.900

Vai alla pagina del marchio

Munditie

Investimento a partire da € 5.000

Vai alla pagina del marchio

Neew Life

Investimento a partire da € 5.800

Vai alla pagina del marchio

  

Guarda tutte le proposte del settore distributori automatici

 

Torna alla pagina Idee per mettersi in proprio 

Luca Cortesi
Aprireinfranchising.it

Cerca