Logo AIF

Retail: Cosa Significa e Come Funziona

La Vendita che si Evolve Insieme al Consumatore

9 minuti

  
Approfondisci: Customer Shopping Experience

Scopri le proposte di affiliazione del settore: Franchising Negozi

 

COS'È IL RETAIL
 

Il retail significa letteralmente “vendita al dettaglio” ed è ad oggi un sistema di commercializzazione tra i più diffusi al mondo. Per retail si intende la vendita di ogni tipologia di prodotti al consumatore finale ed è, quindi, l’ultimo anello della catena di distribuzione.
 

cosa significa retail

 
Il retail è inoltre uno dei settori, assieme a quello della ristorazione ed a quelli legati al monndo del "food", tra i più dinamici per quanto riguarda il franchising. Ad oggi infatti sono moltissimi i franchising che operano con il sistema retail, con una varietà infinita di prodotti, con i più disparati format, e nei più svariati settori.

Le catene franchising di maggior successo nel mondo del retail sanno ad oggi intercettare le tendenze del mercato, le dinamiche dei consumi, nonché le esigenze dei consumatori. Non è inusuale dunque trovare una maggiore concentrazione di reti franchising retail operative nei settori più redditizi del momento (come ad esempio cannabis, arredamento, oggetti personalizzati, prodotti per animali, alimentari, prodotti per bambini, integratori, ecc) e con format "smart", funzionali e sempre più digitali (integrando il sistema e-commerce alla vendita su strada, puntando sulla sola vendita online, operando tramite vendita senza personale automatica ed H24, offrendo la merce in conto vendita oppure in dropshipping ai propri affiliati, ecc).

 

COME FUNZIONA IL SISTEMA RETAIL

Il venditore al dettaglio acquista la merce venduta nel negozio in quantità relativamente elevata dai grossisti / distributori o direttamente dai produttori. Il prodotto viene acquistato dal dettagliante ad un costo inferiore rispetto al prezzo finale che grava sul consumatore, con ricarichi che possono variare sensibilmente in base al settore merceologico.

Questa tipologia di commercio viene anche chiamata B2C, ovvero Business to Consumer, in quanto generalmente rivolta all’utenza privata. I rifornimenti B2B, ovvero Business to Business, avvengono infatti tra un imprenditore che acquista la propria merce da grossisti, distributori o direttamente dai produttori.

A seconda del settore merceologico cambiano sia le modalità organizzative che di approvvigionamento. Per settori come ad esempio l’abbigliamento, in cui il dettagliante fa spesso parte di un’estesa catena di negozi, ci si rifornisce prevalentemente presso distributori e grossisti multinazionali. Per altri settori, invece, come ad esempio gli alimentari, è più comune che il rifornimento avvenga direttamente presso i produttori locali / nazionali a causa dell'elevata deperibilità della merce.

Importante è specificare che la scelta dei canali di fornitura, soprattutto nel mercato odierno, non ha solo un valore economico e di business ma ha anche un valore strategico per quanto riguarda la vision e mission aziendali. Scegliendo infatti di rifornirsi presso produttori locali si predilige e si favorisce l'economia locale e l'artigianato, si ridocono le emissioni, a favore di una maggiore sostenibilità ambientale, e si combatte la produzione in massa, a favore di una maggiore sostenibilità sociale e verso i lavoratori del settore produttivo. Questa scelta, se pur possa risultare a volte più costosa e complessa, può dunque portare ad un maggior apprezzamento del proprio business da parte della clientela ed al miglioramento della propria immagine.

Il dettagliante, ovvero il gestore del negozio con vendita al dettaglio, può avere principalmente i seguenti compiti: organizzazione del punto vendita, organizzazione del magazzino, organizzazione di risorse umane e finanziarie, rifornimenti e rotazione delle scorte, definizione della gamma prodotti, definizione della strategia di prezzo tale da essere concorrenziale, creazione delle strategie promozionali e comunicative nonché di fidelizzazione, definizione dell’ampiezza della gamma di articoli proposti, definizione delle strategie di differenziazione rispetto alla concorrenza, definizione della vision e mission aziendali, scelte in ambito sociale ed ambientale, scelta degli elementi di digitalizzazione ed innovazione del negozio.
 

Scopri le migliori offerte: Franchising Conto Vendita
 

retail-significato-ed-evoluzione.jpg

 

L'EVOLUZIONE DEL SISTEMA RETAIL

Negli anni il sistema retail si è fortemente evoluto, anche e soprattutto a causa delle innovazioni tecnologiche, sia in campo produttivo che distributivo, nonché a causa di un crescente sopravvento del web e dell’e-commerce sui canali di vendita fisici e tradizionali.

Ad oggi il sistema retail nella sua forma più tradizionale risulta, se non quasi scomparso, molto meno efficace rispetto al passato. Ad oggi i sistemi retail di maggior successo utilizzano formule di vendita al dettaglio più evolute che integrano strumenti tecnologici e di fidelizzazione, nonché l’e-commerce (e quindi canali di vendita online) con la vendita nel negozio fisico, e che presentano delle rotazioni di magazzino settimanali, ed in generale più rapide, con un costante aggiornamento dei prodotti in negozio, soprattutto per quanto riguarda il settore dell’abbigliamento, dell’oggettistica e degli accessori, soggetti ad un mutamento costante dei trend.

Il retail è dunque oggi un settore ancora più ampio rispetto al passato in queanto include oltre ai canali di vendita tradizionali anche tutti quei canali di vendita al dettaglio virtuali (e-shop).
 

Scopri le migliori proposte per: Aprire un E-Commerce in Franchising

 
Ad oggi per guardare l'evoluzione del retail è importante concentrarsi anche sull'evoluzione dell'e-commerce. Il commercio online, infatti, ha vissuto negli ultimi anni un trend esplosivo, anche in Italia. Complice della crescita dei fatturati e dei consumi presso i negozi online è inoltre stata anche la pandemia da coronavirus Covid-19, che ha caratterizzato tristemente l'intero globo, e che ha costretto anche i consumatori meno digitali (tutti gli utennti non nativi digitali, titubanti riguardo al mondo e-commerce, o che non avevano mai fatto acquisti online) a rivolgersi ai negozi virtuali per i propri acquisti sia essenziali che secondari.

Complici infatti le misure di sicurezza adottate dal governo, anche in Italia durante i diversi lockdown, ed a seguito della chiusura delle attività retail fisiche tradizionali su strada, nonché a causa delle lunghe file createsi alle poche attività su strada ancora aperte come i supermercati e le farmacie, moltissimi utenti hanno preferito o hanno dovuto obbligatoriamente rivolgersi al mondo retail online per fare la spesa, acquistare farmaci e parafarmaci, integratori, prodotti per l'home fitness, accessori per lavorare da casa, prodotti di intrattenimento, cannabis legale, prodotti per animali domestici, prodotti per l'infanzia, prodotti per l'igiene personale e della casa, hobbistica, arredamento, fai da te, elettronica, e moltissimo altro ancora. Insomma, anche durante il periodo più nero per il mondo del retail tradizionale, vi sono alcuni settori che hanno continuato a crescere o sono rimasti stabili anche grazie al mondo del retail online.

Altro comparto del retail che ha saputo resistere all'emergenza sanitaria globale è stato inoltre quello della distribuzione automatica. I negozi automatici H24, complice la vendita senza personale, e dunque senza contatto, nonché la possibilità di orari continuati H24, sono tra quelli che, assieme agli e-commerce, hanno saputo mantenere il proprio trend positivo (a patto di una corretta localizzazione delle vending machine, e dell'aggiornamento repentino della gamma di prodotti per incontrare le nuove richiste ed esigenze del mercato). Alcune delle vending machine retail che hanno avuto maggior successo durante l'emergenza hanno deciso di offrire prodotti di primaria necessità o particolarmente richiesti in quel periodo come alimentari, integratori, prodotti parafarmaceutici, prodotti per l'igiene e la pulizia, cannabis legale, prodotti per l'infanzia, prodotti per gli animali domestici, elettronica e prodotti hi-tech di vario genere, ecc.

 
Scopri come aprire un Negozio H24 in Franchising:
Qui trovi le migliori offerte di affiliazione

 

COME AVERE SUCCESSO NEL RETAIL OGGI
 

Il sistema di vendita retail è ad oggi fortemente orientato verso il consumatore e dunque verso la creazione di una perfetta Customer Shopping Experience (LEGGI QUI L'ARTICOLO DI APPROFONDIMENTO), ovvero l’esperienza di acquisto del consumatore.

Più che il prodotto stesso, ad avere forte rilevanza nella scelta del consumatore su quale prodotto acquistare, e presso quale venditore, sono oggi alementi quali: le campagne di comunicazione e pubblicità, le strategie di prezzo, il grado di digitalizzazione ed innovazione, l'offerta di servizi aggiuntivi ed accessori di valore, l’esperienza offerta nel negozio fisico ed i servizi offerti, nonché la filosofia e la mission aziendali (si pensi alle aziende cosmetiche con prodotti rigorosamente non testati sugli animali, alle aziende di abbigliamento equosolidali o ai prodotti alimentari biologici ed a km0, ed ancora alle attività ad impatto ambientale zero).

Fondamentale per il successo dei canali di vendita retail, siano essi online oppure offline, è anche la costruzione di una brand reputation e brand awareness consolidata mediante strategie mirate. Oltre alla condivisione della mission e vision aziendali, alle campagne di comunicazione e promozione online, nonché ai servizi a valore aggiunto ed agli aspetti di differenziazione rispetto alla concorrenza, l'acquisizione di nuova clientela ed il tasso di fidelizzazione della stessa saranno legati anche alla notorietà del brand ed alla sua reputazione sul mercato, nonché alla corretta individuazione del target di riferimento ed alle strategie adottate per rispondere prontamente alle sue reali esigenze.

Nel contesto economico mondiale odierno, il franchising risulta un sistema di vendita al dettaglio altamente efficiente. Questo perché il franchising garantisce, anche nel mondo del retail, importanti vantaggi sia al cliente finale che al imprenditore affiliato.

Il franchising infatti riesce a: rispondere efficacemente alle nuove esigenze del mercato, evolversi prontamente rispondendo ai mutevoli trend ed alle nuove richieste dei consumatori, offrire ai propri affiliati un brand solido e conosciuto, mettere a punto strategie comunicative nazionali / internazionali mirate ed efficienti, offrire un format collaudato e semplificato, creare grazie al proprio network un potere commerciale e contrattuale elevato che permette di restare altamente competitivi nei prezzi a fronte di elevati standard qualitativi, offrire al cliente la garanzia di una qualità pressocché invariata da negozio a negozio grazie alla standardizzazione messa in atto, nonché la condivisione del know-how a livello collettivo che permette un costante miglioramento di tutta la rete.

Inoltre, nel mondo del franchising è largamente utilizzata una delle formule più vantaggiose ad oggi esistenti nel mondo del retail, ovvero il CONTO VENDITA (leggi qui l'articolo per sapere cosa siginifica e come funziona). E se per i negozi fisici viene spesso offerta la formula di rifornimento in conto vendita, per i negozi online viene invece spesso prevista la formula dropshipping (magazzino e logistica centralizzati dalla casa madre, pagamento da parte dell'affiliato della merce solo dopo la vendita al cliente finale).

Ad oggi, qualunque sia il settore specifico nel quale ci si vuole inserire, qualunque tipologia di merce si desideri vendere, nonchè qualunque sia il format retail che si desidera adottare (online, su strada, ecc), sicuramente ci sono innumerevoli proposte di affiliazione in franchising a disposizione.

 

Leggi anche: CONTO VENDITA - Cosa Significa

Se vuoi aprire la tua attività retail in franchising, scopri le migliori offerte della sezione: Negozi in Franchising

  

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Cerca