Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Come aprire un fast-food, guida completa di iter e costi

Photo by Paula Vermeulen

Aprire un fast food

Un pranzo veloce, uno spuntino, un’uscita tra amici e, di recente, anche feste di compleanno e matrimoni, tutto in un solo posto: il fast-food.
Nati in America e portati fino a noi da film e sit-com storiche, i templi del pasto goloso, veloce, economico e divertente sono ormai parte del nostro panorama e hanno saputo seguire l’evolversi delle abitudini alimentari dei propri clienti, conquistando sempre nuove fette di mercato.

 

Cosa serve per aprire un fast-food

Fondamentale è la caratterizzazione: dovendo combattere con un numero sempre crescente di concorrenti più o meno diretti, la sola possibilità di restare sul mercato in modo proficuo è differenziarsi. Si può puntare sul menu particolare (vegetariano, dedicato ad un personaggio o ad un evento e così via), sugli ingredienti (combinazioni particolari, origini specifiche.. ) o sull’ambiente.
Per il resto non serve altro: nessuna qualifica specifica, nessuna particolare professionalità in campo culinario.

Leggi anche: Idee originali per aprire un fast food


Requisiti e iter per aprire un fast-food

Come per ogni attività d’impresa, aprire un fast-food richiede:

  • P.Iva
  • comunicazione degli atti alla Camera di Commercio
  • comunicazione dell’inizio attività al Comune competente (al quale è necessario richiedere anche l’autorizzazione all’esposizione dell’insegna su suolo pubblico)
  • deposito negli Uffici competenti di Comune e ASL dell’autocertificazione relativa all’adeguamento degli impianti di aspirazione dei fumi

Trattandosi di attività di manipolazione e somministrazione di alimenti, si richiede che il titolare abbia:

  • una esperienza maturata nel settore della ristorazione o un titolo di studio idoneo (es. diploma di scuola alberghiera) o attestato SAB (corso specifico per operare nella ristorazione);
  • adempiuto agli obblighi sostitutivi del vecchio libretto sanitario, ovvero abbia seguito un corso HACCP (idonea formazione deve essere assicurata anche per il personale).

Quanto costa aprire un fast-food

Fast food è un termine che racchiude svariate tipologie di attività ristorative che hanno però come comune denominatore un servizio veloce per la consumazione immediata o per l'asporto, quindi molto dipende dal tipo di fast-food, dalle dimensioni del locale, dalla posizione dello stesso. Diciamo che si parte da un minimo di circa 30.000 €. Cifra che cresce in base alla capienza del locale.

Leggi l'approfondimento sui Costi per aprire un fast food


Il Franchising

Si può dire, senza timore di esagerare, che nel nostro immaginario, il fast-food non è attività per imprenditori autonomi: abbiamo conosciuto questi locali grazie a grandi e noti brand, e continuiamo a vedere grandi catene espandersi e conquistare posti nelle nostre città. In effetti, in questo mercato, sono molte le offerte di affiliazione, che consentono di aprire un proprio fast-food sotto l’egida di un nome noto.
Sebbene non sia impossibile, aprire un fast-food in autonomia può essere, come visto, un impegno gravoso. Senza contare che la concorrenza, specie in alcune zone del Paese, è molto elevata.

Per ovviare a queste ed altre difficoltà, ci si può affiliare ad un brand in franchising. I costi variano molto, in base al tipo di allestimento, alle dimensioni e alle caratteristiche del locale che si intende gestire. Le cifre vanno da 25.000 a 500.000 €; nel mezzo, come è facile intuire, mille varianti, così che tutti possono trovare il business adatto.
Aderire ad una di queste offerte significa ottenere un affiancamento professionale in ogni fase dell’attività: scelta e allestimento dell’immobile, rifornimenti, contatti con i fornitori, menu, gestione ordinaria, marketing, pubblicità gratuita gestita dalla casa madre.

Per visionare i marchi in franchising del settore visita la categoria Ristorazione e fast food cliccando qui.

Archivio articoli:

Aprire un Fast Food in Franchising

aprire un fast food in franchising

Che si tratti di pizza, di hamburger, di fritti o di dolci, di proposte gourmet, salutari o vegane, il fast food è ad oggi un’interessante occasione per mettersi in proprio. Aprire un fast food in franchising, con le dovute accortezze, può essere un business redditizio e soddisfacente per tutti gli appassionati di ristorazione che vogliono avviare un’attività imprenditoriale autonoma ma con un marchio già ben noto sul mercato.

Continua a leggere l’articolo

mercoledì 24 luglio 2019

Franchising Fast Food 2019/2020. I migliori e i più redditizi.

nuovi marchi fast food redditizi

Elenchiamo i nuovi franchising settore Fast Food. Lista sempre aggiornata con gli ultimi marchi nati e i format migliori e più redditizi.

Continua a leggere l’articolo

giovedì 18 luglio 2019

Come valutare un format food di successo da franchisee e aspiranti franchisor.

Per una scelta consapevole e mirata scopriamo quali sono i fattori che rendono un franchising food valido e nel quale vale la pena investire.

Continua a leggere l’articolo

venerdì 12 luglio 2019

Aprire uno Street Food - La Guida Completa

come aprire street food

Il cibo da strada è sempre esistito ma solo più recentemente, soprattutto in Italia, si è trasformato in una vera e propria tendenza, diventando ad oggi il settore ristorativo più ambito e di successo, con le dovute accortezze. In questa guida vedremo insieme, passo dopo passo, come aprire uno street food partendo da zero, come avere successo e le idee più originali, quali sono i costi e quali i requisiti legali e le normative da rispettare.

Continua a leggere l’articolo

giovedì 11 aprile 2019

 

Offerte franchising in questo settore:

 

Visiona tutti i franchising del settore Ristorazione

Vai alla sezione Aprire un'attività

 

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere