Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
mercoledì 29 novembre 2017

Il re di ogni fast food: quanto bisogna investire per farne un business 

Costi per Aprire una Paninoteca

Leggi anche la Guida Completa: Come aprire una paninoteca

Guarda tutte le migliori reti Franchising di Paninoteche ed Hamburgerie

Il settore ristorativo, sempre in grande voga, ha sfornato negli ultimi anni idee imprenditoriali originali ed innovative di grande successo. Una delle tecniche che si possono adottare per entrare nel mondo della ristorazione senza investire cifre esorbitanti è quella di specializzarsi in un solo prodotto, a patto che questo venga reinventato e presentato in modo originale e con tante varianti innovative.

Dopo il grande successo riscosso all’estero, anche in Italia si è assistito ad una crescente presenza di format ristorativi veloci. Un esempio sono le paninoteche, reinventate in Italia per andare incontro ai palati ed ai gusti dei consumatori con proposte sì rapide ed economiche ma con un’attenzione particolare a qualità, artigianalità e provenienza dei prodotti.

quanto costa aprire paninoteca

Aprire una paninoteca potrebbe rivelarsi un’idea imprenditoriale di grande successo, a patto che si punti tutto su originalità, prezzi competitivi e qualità assoluta sia degli impasti che delle materie prime. Una location adeguata, un layout ed un menù che vadano incontro al proprio target di riferimento principale, proposte vegane ed adatte per celiaci, pane artigianale con farine speciali, ripieni particolari, una strategia di comunicazione vincente, faranno il resto per portare la vostra paninoteca al successo sperato.

Aprire una paninoteca richiede tuttavia un iter burocratico abbastanza tortuoso come tutte le attività ristorative e costi di avvio e gestione piuttosto elevati, se pur meno di format più tradizionali.

Analizzare e valutare l’investimento iniziale, i costi, i tempi di rientro e la previsione di ricavi, è di fondamentale importanza nella fase di pianificazione e gestione dell’attività.

Vediamo quindi insieme quali sono i costi generati dall’apertura di una paninoteca e quale potrebbe essere una stima di investimento iniziale.

Dettaglio dei costi

Partiamo con il dire che tutto dipende da molti fattori quali la dimensione del locale, il format scelto (da asporto o con consumazione in loco), dal posizionamento e dalla tipologia di panini proposti. Mediamente, per un locale di piccole dimensioni saranno necessari non meno di 20.000 €.

Ipotizzando di aprire una paninoteca con un locale di circa 20 – 30 mq, con qualche posto a sedere per la consumazione in loco, sito in zona centrale o semicentrale ma di elevata visibilità, scopriamo tutti gli elementi di costo.

  • Messa a norma del locale, posto che sia già in buone condizioni di partenza, adeguamento degli impianti, allaccio alle reti, affitto ed utenze iniziali: 8.000 €
  • Arredamento, minimale, bancone, cassa, POS, insegna, hardware e software di gestione, attrezzature minimali per la cucina: 15.000 €
  • Primi rifornimenti di materie prime, packaging ed altre materie di consumo: 7.000 €
  • Adempimenti burocratici, iscrizioni, consulenze: 2.000 €
  • Inaugurazione, campagne marketing e di comunicazione online ed offline iniziali: 1.000 €
  • Costi minimo per un eventuale aiutante part time o per altri costi sopra non preventivati: 2.000 €


TOTALE INVESTIMENTO INIZIALE: € 35.000

Confronta tutte le proposte di Paninoteche in Franchising

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere