Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

Apertura attività
mercoledì 22 agosto 2018

Gli alimenti sfusi, eco sostenibili e convenienti 

Aprire un Alimentari alla Spina

Leggi anche: Come aprire un negozio

Visita la sezione Franchising Alimenti

Negli ultimi anni si è assistito ad un ritorno al passato, alla riscoperta di una modalità di vendita degli alimenti e delle bevande che promuove la riduzione degli sprechi, la riduzione della produzione di rifiuti ed un notevole risparmio sul prezzo finale al cliente. Stiamo parlando nei negozi di prodotti sfusi ed alla spina.

aprire alimentari alla spina

Il ritorno alle origini

Più che una vera e propria novità, se pur da molti consumatori sia percepita proprio come tale, il negozio di alimenti alla spina  e sfusi odierno non è altro che una reinterpretazione in chiave moderna delle vecchie botteghe in cui era possibile acquistare tutti gli alimentari di prima necessità in modalità sfusa, scegliendo in autonomia la quantità e la qualità dei prodotti.

La grande distribuzione ha poi soppiantato questa modalità di vendita degli alimenti, delle bevande e degli altri generi per l’igiene personale. Di fatti un prodotto preconfezionato risultava più facile da reperire ed a prezzi convenienti.

Oggi, complici gli aumenti dei prezzi anche per i generi alimentari e di prima necessità, nonché una sempre maggiore attenzione all’ambiente e presa di coscienza dei consumatori, i negozi di prodotti sfusi risultano un business redditizio e molto apprezzato dalla clientela.

I vantaggi ed i motivi dietro al successo

Un negozio di alimentari alla spina permette di riutilizzare i contenitori (riducendo i rifiuti), di scegliere sempre la quantità desiderata di prodotto (evitando sprechi) e di scegliere la qualità (assaggiando il prodotto in negozio e vedendolo senza la barriera di un packaging industriale).

Inoltre, gli alimenti sfusi ed alla spina risultano oggi più convenienti, garantendo al consumatore finale un notevole risparmio. Questo è dovuto principalmente al reperimento dei prodotti direttamente dai produttori, evitando intermediari ed altri passaggi della catena produttiva e di confezionamento.

Per poter avere successo è tuttavia fondamentale saper offrire un prodotto di maggiore qualità rispetto al corrispettivo confezionato, a prezzi più bassi. Prediligere prodotti alimentari a km 0, provenienti da filiere controllate e da produttori  locali, nonché biologici ed equosolidali, può incrementare il gradimento del vostro negozio.

Cosa serve

Per aprire un negozio di prodotti sfusi ed alla spina sarà innanzitutto necessario scegliere quali prodotti offrire. Tenendo conto anche di eventuali restrizioni e normative a livello regionale, in un negozio di prodotti alimentari alla spina è possibile vendere quasi ogni genere di prodotto, dalla pasta al riso, dai cereali ai legumi, dalla frutta fresca alle verdure, sino alla frutta secca, alle spezie ed agli olii, al latte, ai dolciumi, al caffè, alle bevande (alcoliche e non) ed al pet food.

In base alla tipologia di prodotti sarà necessario allestire il negozio di conseguenza. Per un negozio di alimenti  alla spina è comunque probabile che non sia necessario un locale più ampio di 40 o 50 mq.

Il posizionamento ricoprirà un ruolo importante. È necessario che il locale sia in una via pedonale ad elevata visibilità, abbia parcheggio nelle vicinanze, nonché un bacino di utenza sufficientemente ampio. Centri commerciali, zone centrali, zone abitate con una buona concentrazione di clienti attenti a qualità, eco sostenibilità e convenienza, potrebbero essere le più adatte.

Per l’allestimento del negozio saranno poi necessari i dispenser per i prodotti a norma, eventuali altri contenitori, packaging riutilizzabili ed a norma da vendere ai clienti in diversi materiali, buste in tela e biodegradabili (o in materiali riciclabili / riciclati) per trasportare gli acquisti fatti.

Iter e requisiti

Per aprire un alimentari alla spina sarà necessario:

  • Aprire partita Iva
  • Iscriversi al Registro delle Imprese
  • Dare comunicazione di inizio attività al Comune
  • Richiedere il permesso per esporre l’insegna
  • Avere un locale a norma in materia di igiene (nulla osta sanitario Asl), sicurezza, agibilità

Sarà inoltre necessario:

  • Avere attestato SAB o equivalente
  • Ottenere l’attestato HACCP
  • Richiedere la licenza per la vendita di alcolici nel caso si offrano anche vini e birre alla spina

Costi e franchising

Aprire un negozio alimentare sfuso più richiedere un investimento iniziale che va dai 20.000 sino ai 30.000 euro. I costi maggiori saranno inerenti al locale, agli arredi ed ai dispenser nonché al primo rifornimento ed al personale.

La parte più complessa nell’aprire un alimentari alla spina riguarderà il reperimento dei fornitori nonché gli adempimenti burocratici e la parte promozionale e di marketing per l’acquisizione di clientela.

Aprire un negozio di prodotti sfusi, alimentari e non, è possibile anche tramite la formula franchising. Il franchising permette di aprire un negozio di prodotti alla spina con un marchio noto e con il supporto di una rete esperta in grado di offrire assistenza, formazione ed un format chiavi in mano, nonché accordi vantaggiosi con i fornitori della rete.

L’investimento richiesto per aprire un negozio di prodotti sfusi ed alla spina in franchising difficilmente supera i 20.000 euro.

Visita anche i Franchising Alimentari, i Franchising di Vini Sfusi ed i Franchising di Detersivi e Profumi alla Spina

Madalina Girbovan
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti gli articoli

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere