Logo AIF

La partnership commerciale: scelta o necessità

Collaborare

3 minuti


La partnership

Da alcuni anni il termine partnership è entrato a far parte del nostro vocabolario comune, in ambito economico-finanziario, sportivo, culturale, ecc.
La partnership può essere definita come un'alleanza tra due o più entità, che abbiano uno scopo comune, finalizzata a generare dei benefici reciproci a fronte di una collaborazione nella quale ogni soggetto partner si impegna a cooperare stabilmente per il comune interesse, se del caso condividendo conoscenze ed esperienze.

Ovviamente l'efficacia della partnership è commisurata alla forza dei partner ed alla qualità e quantità delle risorse impegnate in relazione alle esigenze stimate.
Noi di T.M.T. Italia crediamo fortemente allo sviluppo delle partnership ma, naturalmente, perché queste funzionino va realizzato un progetto equo e redditizio per tutte le parti in causa. Non c’è migliore energia per alimentare un business che quella di sentirsi protagonisti in prima persona ed essere gratificati economicamente e professionalmente.

Ovviamente, ogni accordo di partnership ha degli scopi ben precisi come: sviluppare sinergie operative, migliorare la visibilità del proprio brand mediante cross marketing, generare economie di scala, migliorare l'efficienza logistica, acquisire nuovo know-how, ridurre il rischio imprenditoriale, diversificare l’attività, ecc.
La partnership può riguardare l'intera attività aziendale o solo una parte di essa, come ad esempio prodotti e/o servizi specifici di un determinato settore.
Si possono distinguere 2 tipi di partnership: verticali o orizzontali.

  • Nel primo caso si tratta di accordi miranti all'integrazione verticale delle imprese costituenti: dal produttore al distributore al consumatore finale.
  • Nel secondo caso si tratta di accordi che si attuano tra attori dello stesso livello. Può quindi trattarsi di accordi tra imprese di settori differenti, tra le quali però si possono stabilire delle sinergie basate sulle competenze e sui segmenti di clientela raggiunti. Allo stesso tempo potrebbe trattarsi di accordi tra aziende dello stesso settore che decidono di unire la forza commerciale ed affrontare il mercato con una strategia comune (es. gruppi d'acquisto, centri commerciali, cooperative, ecc).

Partnership commerciale

Sicuramente tra le partnership più diffuse vi sono quelle definite “commerciali”, perché finalizzate a migliorare l’efficacia e l’efficienza della propria offerta di prodotti e servizi. Un classico esempio è la creazione di una rete di negozi monomarca che quindi ha come obiettivo mandare i clienti nel negozio con insegna determinata, spostando la concorrenza fuori del punto vendita (nei plurimarca il competitor è presente anche all’interno).

Queste tipologie di partnership sono di norma regolate da contratti scritti che possono avere obiettivi, oggetto, clausole, del tutto diverse le une dalle altre. Le condizioni saranno poi influenzate dal potere contrattuale di ciascuna delle parti. Quindi in alcuni casi potranno essere onerose, a termine, esclusive, a tempo determinato, ecc.

In ogni caso, le partnership commerciali sono sempre più presenti nell'ambito distributivo e la loro formulazione sta subendo notevoli cambiamenti in relazione ai mutamenti degli scenari distributivi. Si pensi a come sia più difficile stare sul mercato per una piccola bottega oggi rispetto a 30 anni fa
Possiamo dire che la partnership commerciale si presta ad essere una soluzione auspicabile che permette al singolo di affrontare le nuove sfide del mercato con più cognizione del contesto in cui opera, avendo a disposizione anche l'esperienza e le competenze dei propri partner, indipendentemente dal tipo di accordo che è stato stipulato tra le parti.

Nel mercato attuale, vista la crisi economica e l’esasperata concorrenza che non risparmia nessun settore, riterremmo realmente azzardato scendere in campo da soli contro strutture spesso di dimensioni enormemente maggiori.

La partnership commerciale è pertanto una soluzione spesso necessaria, ma anche una scelta consapevole di chi comprende quali possono essere le difficoltà di fare impresa nella realtà socio-economica presente e futura, con uno sguardo attento e critico alle possibilità che il mercato ci offre.

La formula più nota di partnership commerciale è il franchising.

Maggiori informazioni su TMT Italia
Agenzia di sviluppo franchising

Cerca