Scegli il settore

Informazioni franchising faq forum

FranchisingBlog
giovedì 18 luglio 2019

Ultimi marchi della ristorazione velece 

Franchising Fast Food 2019/2020. I migliori e i più redditizi.

nuovi marchi fast food redditizi

Elenchiamo i nuovi franchising settore Fast Food. Lista sempre aggiornata con gli ultimi marchi nati e i format migliori e più redditizi.

Ogni anno nascono nuovi marchi, frutto di idee innovative e di successo che si fanno largo sul mercato. Grazie al franchising questi format trovano diffusione e danno la possibilità a persone intraprendenti di fare business con una formula redditizia.

Eccoli:

 

McDonald

Il franchising per antonomasia. 50 anni di storia che hanno fatto anche la storia del franchising tanto che Hollywood ne ha fatto anche un film. Ha avuto il primato di catena con più punti vendita al mondo superata solo poco tempo fa da Subway (che vedremo dopo). Oltre 25 miliardi di dollari di fatturato e 420.000 dipendenti.

La McDonald più che un franchising è una famiglia tanto che il contratto di affiliazione ha una durata ventennale. Entrare in famiglia però ha il suo prezzo: l'investimento medio complessivo per aprire un Mc's si aggira sugli 800.000 euro oltre iva e oltre fee di ingresso di euro 45.000. Il candidato oltre a possedere almeno il 25% (circa € 250.000) delle cifre di cui sopra e farsi finanziare il resto da istituti di credito, dovrà avere, tra le altre, le seguenti skills: acume finanziario, doti di leadership e spiccate capacità comunicative e gestionali.

La verifica dei requisiti avviene attraverso 4 colloqui comprendenti anche una prova pratica presso un ristorante. Superati i 4 colloqui partirà il periodo formativo che avrà durata di 12 mesi.

Chi si sente pronto?

 

KFC - Kentucky Fried Chicken

Il colonnello più famoso d'America, Harland Sanders, è il fondatore della KFC. In realtà il colonnello non è un vero colonnello. La nomina gli è stata assegnata solo a titolo onorario per i successi culinari raccolti con la sua attività ristorativa.

Il sogno americano che si realizza, da piccolo ristoratore a grande imprenditore che crea un vero e proprio impero. In alcuni spot televisivi si vede ancora il colonnello negli abiti tipici degli Stati Uniti del sud, ma non è quello vero. Il Colonnello Sanders muore nel 1980 nel Kentucky ma la sua immagine iconica viene ancora utilizzata per promuovere tutta la rete.

KFC è attualmente parte del gruppo Yum! Brands Inc. proprietario anche di Taco Bell e Pizza Hut. La rete KFC è diffusa in oltre 116 paesi in tutto il mondo, ed è stata la prima catena di ristoranti occidentali ad aprire in Cina (1987). Al momento i ristoranti Kentucky Fried Chicken sono più di 19.000.

Per aprire un KFC serve solo:

  • locale di almeno 450 mq
  • Localizzazione: centri commerciali, centri città, zone ad alto afflusso pedonale
  • Bacino di utenza: almeno 40.000 abitanti
  • Investimento: 1.000.000 €

Fatevi sotto!

Kentucky Fried Chicken franchising

  

America Graffiti

Uno si aspetterebbe origini statunitensi, e invece la America Graffiti nasce a Forlì in Romagna, dal'intuizione di alcuni imprenditori con la passione per gli States che hanno deciso di far rivivere in Italia gli iconici diner degli anni '50.

Un marchio giovane, nato nel 2008, ma che ha già raggiunto le 64 filiali sul territorio nazionale (dato luglio 2019).

Non conosciamo l'investimento minimo richiesto ma scoprirlo per chi vuole affiliarsi non sarà difficile.

 

Old Wild West

Altro noto marchio sempre appartenente al gruppo Cigierre. Anche in questo caso la forza principale della rete sta nella tematicità. Cucina tex mex servita in un ambiente in stile vecchio far west americano.

Il ristorante per essere aperto necessita di metrature importanti, almeno 400 mq, in location altrettanto importanti come grandi centri commerciali o all'interno di cinema multisala.

L'investimento complessivo si aggira attorno agli 800.000 euro con un gettone di ingresso pari a euro 30.000.

old wild west franchising

 

Autogrill

Un marchio diventato il punto di ristoro veloce di chi viaggia per antonomasia. Oltre 500 punti dislocati sul territorio tra diretti e in franchising e 4.500 all'estero. Il marchio nasce dalla fusione dei rami d'azienda di 3 noti gruppi italiani: Alemagna, Motta e Pavesi. Le origini partono dagli anni '40, il periodo in cui in Italia iniziava il trasporto massivo su gomma e i servizi per i viaggiatori dovevano ancora nascere. Nel dopoguerra lo sviluppo economico del paese ha fatto il resto e da allora, con alti e bassi, Autogrill Spa è diventata una realtà internazionale che gestisce decine e decine di brands tra cui: Ciao, Acafè, Spizzico e Foodissimo.

 

Subway

Un successo mondiale che ha superato addirittura McDonald's ma che in Italia non decolla. Subway (44.000 sedi attive) è la catena di fast food più grande al mondo che offre principalmente panini e insalate.

La storia di Subway inizia nel 1965 quando Fred DeLuca, per pagare i propri studi, decide di aprire un piccolo fast food di panini. Il primo negozio aprì nel Connecticut e da allora Subway ha sempre incrementato la qualità dei suoi panini e il numero delle filiali.

Per velocizzare il progetto espansionistico, avvia una rete in franchising già nel 1974.

In Italia Subway è presente in pochissime città.

 

 

Shake Shack

Un marchio relativamente giovane, nato nel 2001, che si è inserito tra i big del fast food in franchising. Nato a New York da un caretto ambulante oggi Shake Shack è un marchio molto diffuso negli Stati Uniti ma anche in paesi come Corea del Sud, Russia, Turchia, Giappone ed altri. I piatti nel menù sono quelli classici del fast food americano e stiamo ancora aspettando il primo punto vendita in Italia.

 

 

 

Pizza Hut

suo nome lo abbiamo sentito nelle pellicole di Hollywood e chi ha fatto un viaggio negli States si sarà tolto la curiosità andandoci a cenare per sentire il sapore della pizza fatta dagli americani. Una pizza che dall'aspetto sembra una torta salata, ma che l'ufficio marketing ha saputo vendere direi egregiamente e portare la società fondata il 15 giugno 1958 dai fratelli Dan e Frank Carney a Wichita, in Kansas, a raggiungere numeri esorbitanti: oltre 12.000 ristoranti in oltre 100 paesi.

 

 

Wagamama

Wagamama è una catena britannica di ristorazione giapponese. Il primo locale Wagamama viene aperto a Londra, nel 1992 da Alan Yau, uomo d’affari di Hong Kong con la passione per la ristorazione. La misson è chiara fin da subito: servire ai propri clienti cibo fresco e nutriente e seguendo la filosofia del “kaizen” ovvero del “miglioramento continuo”.

Presente attualmente in 18 Paesi nel mondo, la famosa catena di ristorazione giapponese è arrivata anche in Italia portando la quota a 19 paesi. L’apertura italiana è stata possibile grazie alla collaborazione tra Wagamama ed il noto gruppo Percassi. Percassi Food&Beverage e Wagamama hanno unito quindi la loro storica esperienza per portare anche in Italia il ristorante tutto incentrato sulla cultura gastronomica giapponese, con prezzi accessibili e l’atmosfera informale tipica delle ristorazioni veloci.

wagamama

wagamama franchising

 

Chef Express

Catena di ristorazione detenuta dal Gruppo Cremonini, Chef Express è conosciuta da tutti in Italia per il dislocamento dei suoi oltre 100 punti nelle zone di viaggio come autostrade, stazioni e aeroporti. Il gruppo possiede inoltre altri marchi tra cui: Moka’, Gusto Ristorante, Harry's Bar Roma, Mr Panino, Pizza & Vizi, Bianco&Nero e Gourmè.

 

 

Mascolo

Mascolo

Investimento a partire da € 29900
Il fast food che ha al centro della sua offerta gastronomica il Panuozzo (panino fatto con l'impasto della pizza). Basta un locale di 50 mq in una zona di buona visibilità. Non necessita di canna fumaria
Vai alla pagina del marchio

Chicken N Chicken

Chicken N Chicken

Investimento a partire da € 20000
Il fast food dove grazie all’incontro di cuochi italiani e pakistani, sono state create ricette basate sulle spezie orientali, amalgamate con i sapori della cucina europea.
Vai alla pagina del marchio

Passione Panino

Passione Panino

Investimento a partire da € 29000
Apri la Tua paninoteca con Passione Panino. Trasparenza e semplicità per ottenere un prodotto 100% Made in Italy. Con noi potrai offrire ottimi panini, focacce, hamburger e molto altro a prezzi contenuti perché buono non vuol dire costoso.
Vai alla pagina del marchio

Grease American Grill

Grease American Grill

Investimento a partire da € 25000
Fast Food anni '50. Cucina Americana, Texana, Messicana e Irlandese. Tre possibili Format con ottimo rapporto qualità/prezzo. Una rete che permette a chi interessato di affiliarsi con una cifra contenuta.
Vai alla pagina del marchio

Fassoneria

Fassoneria

Investimento a partire da € 15000
La migliore hamburgheria di Torino, diventa franchising. Hamburger gourmet fatti solo con carne della Compral di Cuneo, cooperativa di piccoli Allevatori di Razza Bovina Piemontese, anche detta Fassona.
Vai alla pagina del marchio

Mazzamaurielle

Mazzamaurielle

Investimento a partire da € 29900
Le bruschetterie dal 1998. Un Fast Food che mantiene però l’assoluta qualità di una cucina casereccia. Oltre 80 varietà diverse di bruschette uniche per la particolarità del pane con le quali vengono realizzate.
Vai alla pagina del marchio

Toast-It

Toast-It

Investimento a partire da € 34900
Marchio giovane e all’avanguardia nel mondo delle toasterie. Il format di affiliazione è snello pensato per giovani dinamici che vogliono cercare una soluzione di autoimpiego e fare un investimento.
Vai alla pagina del marchio

Kyosko Sushi

Kyosko Sushi

Investimento a partire da € 15000
Ristoranti di sushi che offrono sushi freschissimo preparato al momento a vista, insalate e panini con carpacci di pesce fresco.
Vai alla pagina del marchio

 

Per visionare tutti i marchi di Fast food in franchising in ricerca attiva di affiliati clicca qui

 

Per guardare la categoria Ristorazione Franchising clicca qui

 

Luca Cortesi
Aprireinfranchising.it

Vedi tutti i post di Franchising Blog

Cerca Franchising

Categorie

WikiFranchising: risorse libere